Entrare a far parte di un grande progetto cinematografico, seguito da milioni di fan, è un’occasione unica nella carriera di un artista. Spesso però può rivelarsi fonte di grande pressione. Lo sceneggiatore Danny McBride (Prometheus) ha parlato proprio di questo in merito al sequel di Halloween, nota saga horror, in uscita alla fine di quest’anno.

Leggi Anche: The Big Bang Theory: annunciata l’ultima stagione

La gestazione della pellicola ha visto infatti molte scelte audaci da parte dei produttori, tra cui quella di David Gordon Green (Stronger) come regista. Il cineasta ha scritto la sceneggiatura a sei mani con lo stesso McBride e Jeff Fradley, riproponendo il sodalizio che li aveva visti autori dello script di Vice Principals, show della HBO.

McBride si è definito piuttosto nervoso, ora che il film sta per uscire. In un’intervista a IndieWire ha infatti dichiarato:

In questi anni Hollywood sta mettendo mano a molti franchise amati dal pubblico, e quando questo succede molti sono davvero entusiasti prima dell’uscita del film, il che significa che poi se il prodotto non è di loro gradimento molti sono arrabbiati con te e ti dicono che hai rovinato loro l’infanzia.

Spero che non rovineremo l’infanzia di troppe persone. Penso che sarà interessante vedere David [Green] affrontare un genere del tutto nuovo per lui. Sono sempre impressionato dalla sua capacità di spazziare su diversi generi, e penso che alle persone piacerà ciò che ha fatto qui.

La premiere di Halloween si svolgerà al Toronto Film Festival, e uscirà poi nei cinema il 19 ottobre. La pellicola sarà un sequel diretto del film originale del 1978, ignorando quindi tutti i film e gli eventi successivi all’originale. Il cast vede, tra gli altri, la presenza di Jamie Lee Curtis (Una Poltrona Per Due), Judy Greer (Jurassic World) e Nick Castle (Dark Star).

Leggi Anche: Top Gun Maverick: Ed Harris si aggiunge al cast