Alcuni aspettavano questa notizia da mesi. Altri speravano non sarebbe mai arrivata. Ora, però, è ufficiale: The End Of The F***ing World avrà ufficialmente una seconda stagione. Ad annunciarlo è proprio Netflix, produttore principale del serial in collaborazione con Channel 4. Lo script è stato affidato a Charlie Covell, il quale scriverà i nuovi episodi sulla base degli omonimi fumetti di Charles Foreman.

Leggi Anche: James Bond: Danny Boyle abbandona la produzione!

Lo stesso Covell, Murray Ferguson, Ed Macdonald, Andy Baker, Dominic Buchanan e Jonathan Entwistle saranno produttori esecutivi. La seconda stagione vedrà la sua distribuzione globale su Netflix, tranne che nel Regno Unito, dove verrà mandata in onda prima su Channel 4.

La serie, che ha esordito con la prima stagione nel gennaio 2018, è stata acclamata dalla critica e molto seguita dal pubblico, essendo una delle più popolari su Netflix. Su Rotten Tomatoes, The End Of The F***ing World ha inoltre un indice di gradimento tra i più alti in assoluto (97%). Le principali lodi sono state rivolte ad Alex Lawther e Jessica Barden, i due giovani protagonisti, i quali hanno mostrato un talento importante, che li porterà molto probabilmente a carriere di successo nel mondo del cinema.

Anche la sceneggiatura è stata lodata dalla stampa, in particolare Daniel Fienberg dell’Hollywood Reporter, che ha definito la serie una “commedia nera da otto episodi di importazione britannica“.

Prima di oggi Jonathan Entwistle aveva già parlato della volontà di produrre una seconda stagione a fine gennaio 2018, dichiarando quanto segue:

Stiamo esplorando e stiamo vedendo cosa possiamo fare per espandere il mondo e vedere dove arriviamo. Ma abbiamo concepito lo show come, in un certo senso, un film; un film nella struttura. E penso che questo è qualcosa che dovremo espandere se vogliamo una storia più grande.

Leggi Anche: Fairy Tale: novità sull’ultima stagione