Blade Runner 2049, uscito lo scorso anno, è stato lodato dalla critica specializzata, avendo vinto anche degli Oscar e avendo ricevuto il plauso della stampa mondiale. Non si può però dire che il botteghino abbia premiato il lavoro di Denis Villeneuve. La pellicola non ha infatti avuto il successo commerciale sperato, incassando solo 259.2 milioni di dollari a fronte di un budget di 185.

Joe Walker, montatore del film, ha dichiarato che la lunghezza originale di Blade Runner 2049 era di ben 4 ore. La pellicola sarebbe stata quindi divisa in due parti. Ad ogni modo, la saga non continuerà certamente al cinema, ma pare esista un’alternativa. Secondo Roger Friedman, ex corrispondente di Hollywood Reporter, insistenti voci asseriscono che il franchise potrebbe dar vita ad una serie tv.

Secondo alcune fonti a lui vicine il serial sarebbe addirittura già in cantiere, e vedrebbe il coinvolgimento perfino di Ryan Gosling e Harrison Ford, già protagonisti del film al cinema. Il direttore della fotografia Roger Deakins, vincitore del Premio Oscar proprio per Blade Runner 2049, pare invece non sia coinvolto nel progetto.

Il tutto in questo momento appare essere solo un semplice rumour, visto che nessuno ha confermato la voce per canali ufficiali. Ad ogni modo, pare che per i fan del franchise, che hanno apprezzato l’eleganza e la ricercatezza dell’ultimo film, possano ancora coltivare qualche speranza.

Blade Runner 2049 ricevette da Rotten Tomatoes un indice di gradimento dell’88%. Il sito Metacritic, invece, riportava un rating di 81/100, indicando “universale acclamazione“. Secondo Ridley Scott, l’insuccesso commerciale del film sarebbe dovuto alla sua eccessiva lentezza. Il cineasta ha infatti affermato che la pellicola “è lenta, troppo lenta. Io ne avrei rimosso mezz’ora.” Il prossimo film di Denis Villeneuve sarà il remake di Dune, che uscirà nei cinema mondiali nel 2020.

Leggi Anche: X-Men: rimandate le date di uscita di Dark Phoenix e Gambit