Sean Penn contro il movimento #MeToo: “divide uomini e donne”

Sean Penn cinematown.it

L’attore Sean Penn ha espresso il suo pensiero sul movimento #MeToo, affermando che lo spirito stesso di quest’ultimo sia “dividere uomini e donne”.

In un’intervista a Today, programma mattutino della NBC, la giornalista Natascha McElhone ha affermato che i personaggi femminili della serie tv The First, sono stati influenzati dal movimento #MeToo. Penn però ha espresso il proprio disappunto:

“Mi piacerebbe pensare che nulla di tutto ciò sia stato influenzato da quello che chiamano il movimento #MeToo. Penso che sia stato influenzato dal cambiamento in cui le donne si sono riconosciute e sono state riconosciute dagli uomini. In molti dei casi non sappiamo quali siano i fatti. Diventa osceno non appena si chiama un movimento che in realtà è composto da molti singoli accusatori, vittime, accuse, alcune delle quali infondate… Lo spirito di molto di quello che ha rappresentato il movimento #MeToo è di dividere gli uomini e le donne”

La giornalista ha però sostenuto che il movimento ha avvicinato le donne, anziché allontanarle, ricordando a Penn che in molti non sarebbero stati d’accordo con le sue affermazioni

“Dirò che nelle donne con cui parlo, non di fronte a una telecamera, che ascolto e che si trovano in vari momenti della propria vita, c’è un buon senso che non viene affatto rappresentato nella discussione che avviene sui media, quella in cui se Sean Penn dice qualcosa allora verrà attaccato per averlo detto, semplicemente per quello. Non voglio che diventi una tendenza e sono molto diffidente nei confronti di un movimento che viene inglobato in un grande stridore e rabbia, e senza sfumature. Anche quando le persone cercano di parlarne in modo ricco di sfumature si viene attaccati. Penso che sia troppo bianco e nero. In molte situazioni che sono davvero importanti fa realmente bene semplicemente rallentare“. ha affermato l’attore.

Le dichiarazioni di Penn hanno subito fatto scalpore, sollevando numerose polemiche sui social network. Di recente anche Robin Wright, ex moglie di Penn, ha espresso il proprio pensiero sul #MeToo e sullo scandalo delle molestie che ha travolto Hollywood, difendendo l’ex collega Kevin Spacey (leggi di più).
È consuetudine, di questi tempi, esprimere il proprio pensiero contro il movimento #MeToo e ritrattare non appena il popolo di internet si rivolta contro l’autore di tale pensiero; lo farà anche Sean Penn?