Martin Scorsese: il ritorno con DiCaprio in “Killers of the Flower Moon”

Martin Scorsese Leonardo DiCaprio cinematown.it

La coppia formata da Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio torna a colpire ancora con l’adattamento di Killer of the flower moon


Il sodalizio fra Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio non è cosa da poco nel mondo cinematografico. Oggi, dopo ben sei collaborazioni, i due tornano alla carica con l’annuncio della preparazione del prossimo adattamento cinematografico Killers of the Flower Moon. Il film, tratto dal romanzo di David Grann, giornalista del New Yorker, vedrà la luce probabilmente nel 2020. Vedrà alla regia Martin Scorsese, Leonardo DiCaprio come protagonista (si spera sul ruolo) ed Eric Roth alla sceneggiatura. Le riprese inizieranno la prossima estate a seguito degli impegni di Scorsese e DiCaprio. Il primo impegnato con la presentazione dell’attesissimo The Irishman, prima produzione Netflix per Scorsese, con un cast tutto da invidiare: Robert De Niro, Al Pacino, Harvey Keitel, Joe Pesci. Il secondo invece impegnato sul set dell’ultimo film di Tarantino Once upon a time in Hollywood riguardo all’omicidio di Sharon Tate e alla setta Charles Manson.

Martin Scorsese dirige Leonardo DiCaprio cinematown.it

 L’Imperative Entertainment ha acquisito i diritti sul libro nel 2016 e indicato Scorsese alla regia e DiCaprio come la star da inserire nell’adattamento cinematografico. Entrambi, regista e attore, avevano già ai tempi mostrato il loro interesse al progetto “legandovisi” già dal 2016.

Quando ho letto il libro di David Grann, ho immediatamente iniziato a vederlo – le persone, le ambientazioni, l’azione – e sapevo che dovevo trasformarlo in un film. Sono così entusiasta di lavorare con Eric Roth e di ricongiungermi con Leo DiCaprio per portare sullo schermo questa storia americana davvero inquietante.

Killer of the Flower Moon tratta della storia dell’Osage Nation, la più ricca popolazione al mondo negli anni’20 dell’Oklahoma. A seguito della scoperta di giacimenti di petrolio sotto la terra di questa popolazione, gli abitanti vennero sterminati ad uno ad uno. Il caso fu così eclatante che l’FBI, appena nato, riuscì a smascherare una delle cospirazioni autrice di uno dei crimini più volenti della storia americana. Il film segnerà la settima collaborazione tra Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio, dopo Gangs of New York (2002), The Aviator (2004), The Departed – Il bene e il male (2006), Shutter Island (2010), The wolf of wall street (2013) e il cortometraggio The audition (2015).

LEGGI ANCHE: Martin Scorsese premiato a Roma ricorda Federico Fellini