Big Bang Theory è una sit-com americana trasmessa da CBS dal 2007 e ideata da Chuck Lorre e Bill Prady. I produttori del famoso show hanno rivelato che ci sarà un crossover con il prequel Young Sheldon, nonostante siano ambientati in anni differenti. All’inizio del mese è stata confermata la presenza di Iain Armitage, l’attore che interpreta il piccolo Sheldon Cooper (Jim Parsons) nell’ultima stagione di Big Bang Theory. Insieme a lui, confermati anche Lance Barber (George) e Montana Jordan (Georgie).

L’episodio in cui avverà il crossover si intitola “L’illuminazione VHS” e andrà in onda il 6 dicembre in America. Sheldon e Amy sono ancora abbattuti per via della loro teoria che è stata smentita, ma una vecchia videocassetta del passato di Sheldon lo ispirerà a non arrendersi. Purtroppo ciò non permetterà alcun tipo di interazione tra l’adulto e il piccolo Sheldon.

Un crossover commovente sembra stare a pennello vista la fine di Big Bang Theory dopo ben 12 stagioni e circa trecento episodi. L’attore Jim Parsons ha recentemente spiegato il motivo per cui non vuole continuare con la sit-com tanto popolare, dichiarando:

“Non c’è niente a riguardo che faccia pensare sia troppo presto. Ma anche così è morboso, mi ha ricordato di dover mettere un cane a dormire. Non che lo show non vada bene. Sai che stai facendo la cosa giusta, ma è comunque molto, molto doloroso. Perchè è come se fosse una morte, non ci si può girare intorno. Non è soltanto un lavoro che sta per finire, è un intero stile di vita che sta finendo per tutti noi”.

Il co-star Johnny Galecki ha inoltre aggiunto che il cast originale non avrà un proprio spin-off, ma nonostante lo show stia per terminare, Young Sheldon sembra al contrario, destinato a proseguire per diverse stagioni.

 

LEGGI ANCHE: Aquaman: le prime reazioni al film sono largamente positive