Mentre Isle of Dogs si dirige a tutta velocità verso le nomination agli Oscar del 2019, il nuovo film di Wes Anderson The French Dispatch ha già iniziato le riprese una settimana fa ad Angoulême, in Francia, dove i paparazzi hanno già scattato parecchi avvistamenti, come conferma IndieWire. Contrariamente alle caratteristiche tipiche dei suoi film precedenti, The French Dispatch ha delle particolarità differenti dal classico stile del regista. Sembrerebbe essere una specie di lettera d’amore per i giornalisti, ambientata in un chiosco di giornali americani nella Parigi del XXº secolo e incentrata su tre trame differenti. Come di consueto, il film vede la partecipazione di un cast corale tra cui l’immancabile Bill Murray, Frances McDormand e Tilda Swinton – ultimamente vista in Suspiria – e nuovi volti chiamati a collaborare con Anderson quali Benicio del Toro e Timothée Chalamet.

Mentre questi membri del cast di The French Dispatch interpreteranno personaggi in carne ed ossa, Brad Pitt, Natalie Portman e Léa Seydoux presteranno solamente le voci – anche se niente è ancora troppo ufficiale, avendo Portman recitato in Hotel Chevalier, Seydoux in Grand Budapest Hotel e Bitt nello spot commerciale di SoftBank, sempre curato dal regista. Scritto da Wes Anderson e la sua fedele squadra di collaboratori, The French Dispatch è stato prodotto in maniera indipendente dal solito finanziatore miliardario Steve Rales, e sarà presumibilmente distribuito dalla consueta Fox Searchlight. Per ora la location e l’inizio delle riprese sono solo le prime notizie ufficiali sulla produzione del film, che si ritrae in un’aura di segretezza. Anche lo stesso Chalamet, intervistato ad una festa degli Amazon Studios per celebrare Beautiful Boy, ha alzato le mani per aria ridacchiando anziché rispondere se sarà nel cast ufficiale della pellicola. Che ci sia o no, l’importante è che l’unico a non mancare sia Bill Murray!

LEGGI ANCHE: Dan Aykroyd annuncia il nuovo film di Ghostbusters