Far From Home: il transgender Zach Barack si unisce al cast

Far From Home, CinemaTown.it

Ottime notizie per il mondo LGBT: al cast di Spider-Man: Far From Home si unsice Zach Barack, attore dichiaratamente transgender.


Alcune interessanti novità sul nuovo film di Spider-Man, Spider-Man: Far From Home che potrebbero rallegrare il mondo LGBT: l’attore transgender, Zach Barack entrerà nel Marvel Cinematic Universe, secondo quanto conferma The Hollywood Reporter.

Barack lo abbiamo visto nel trailer del film (ora disponibile), infatti, e ha anche postato delle foto su Instagram dicendo che interpreterà un amico di Peter Parker (Tom Holland), essendo uno dei personaggi che si unirà alla gita scolastica in Europa.

A quanto pare è il primo attore dichiaratamente transgender ad apparire in un film sui super-eroi ad alto budget, ma è anche apparso in alcuni episodi di L.A.’s Finest di Spectrum TV come attore ricorrente.

Far From Home è diretto da Jon Watts e scritto da Chris McKenna e Erik Sommers. Anche Jake Gyllenhaal si unisce al franchise nel ruolo del cattivo Mysterio. Invece rimarranno ricorrenti nel cast Zendaya e Marisa Tomei. Kevin Feige e Amy Pascal saranno i produttori.

Far From Home seguirà le orme del nostro amichevole super-eroe di quartiere che si ritroverà in gita scolastica in Europa con i migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. Il suo piano è quello di lasciare a casa qualsiasi cosa abbia a che fare con la sua segreta vita da super-eroe per qualche settimana, ma questo gli viene ben presto impedito dall’incontro con Nick Fury col quale decide di unirsi per svelare il mistero di alcuni attacchi perpetrati da strane creature, creando scompiglio attraverso il continente.

L’identità di genere del personaggio di Barack non è ancora definita, ma questo casting è davvero un’ottima notizia all’interno di un film da cinecomic perché darà visibilità alla comunità trans attraverso un’audience mondiale.

Il film è il sequel di Spider-Man: Homecoming e arriverà nei cinema il 5 Luglio.

Leggi Anche: DCEU: il presidente di Warner Bros. Tommy Emmerich svela il destino del franchise