Dopo La Favorita, Nicholas Hoult è pronto a cimentarsi ancora una volta con un personaggio storico, anzi, con un vero e proprio mito della letteratura britannica: J.R.R. Tolkien, il padre della Terra di Mezzo, autore di Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. Fox Searchlight ha infatti annunciato che il biopic sullo scrittore, intitolato semplicemente Tolkien, arriverà nelle sale il 10 maggio 2019. Hoult, ex ragazzo prodigio di About a boy, interpreterà un giovane Tolkien nel pieno degli anni della sua formazione letteraria. Il film è ambientato nel decennio precedente alla prima guerra mondiale, quando il giovane scrittore, orfano di entrambi i genitori, riesce a trovare unico conforto e ispirazione artistica nel suo gruppo di compagni di scuola. Nelle trincee francesi Tolkien perse molti sei suoi compagni, sperimentò di persona l’orrore della guerra e la solidarietà tra uomini in divisa, di diversa estrazione sociale, che condividono un destino comune: combattere e morire insieme. L’esperienza drammatica della Grande Guerra fu fonte di ispirazione per la Compagnia dell’Anello e per i successivi romanzi che lo avrebbero consacrato al grande pubblico.

Nel film anche Lily Collins, nei panni di Edith, l’adorata moglie di Tolkien che ha avuto una grande influenza nella creazione della storie della Terra di Mezzo. La loro relazione ha ispirato trepidanti storie d’amore tolkeniane, come quella tra l’umano Aragorn e l’elfo Arwen nel Signore degli Anelli, e quella tra Baren e Luthien ne Il Silmarillion. I due sposi riposano insieme nel cimitero di Wolvercote, nei pressi di Oxford, e sulla lapide condivisa lui è chiamato Beren e lei Luthien.

Talkien è diretto da Dome Karukoski e scritto da David Gleeson e Stephen Beresford. Nel cast, oltre a Nicholas Hould e Llily Collins, Colm Meaney, Anthony Boyle, Patrick Gibson, Tom Glynn-Carney, Craig Roberts, Laura Donnelly, Genevieve O’Reilly e Pam Ferris.

LEGGI ANCHE: Il Signore degli Anelli – la saga è ancora l’esempio femminista di cui abbiamo bisogno