Gli X-Men si riuniranno presto ai loro compagni della Marvel grazie alla fusione tra Disney e Fox, e proprio ora il personaggio più interessante e papabile da mettere in coda per questa reunion è Deadpool. Ci siamo chiesti come farà l’assassino sboccato a entrare in quel mondo Disney stampato per le famiglie, ma il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ci fa sapere che nulla sarà cambiato della formula vincente con cui è stato costruito il personaggio di Ryan Reynolds.

Quando siamo stati acquistati, Bob (Iger) ci ha detto: “Se non è rotto, non serve aggiustarlo”.

Ha detto Feige a Variety riferendosi probabilmente all’acquisizione della Marvel da parte della Disney nel 2009.

Non c’è dubbio che Deadpool funzioni, quindi perché cambiarlo?

Feige è chiaramente eccitato di mettere mano ai personaggi Fox/Marvel, il che include anche i Fantastici Quattro e un cospicuo numero di super-eroi e cattivi relazionati con essi.

Abbiamo passato 12 anni ai Marvel Studios abbracciando e scavando all’interno delle storie dei personaggi che non sono mai stati portati sullo schermo. C’erano momenti in cui avevamo interpreti di supporto o un punto di riferimento o qualcosa per fare un film, ma il legale ci faceva: “Non dimenticarti che il personaggio è di quell’altra lista e tu non ne hai l’accesso”.
Non sto parlando del Professore X o di Wolverine, ma ci sono migliaia di personaggi in quei brand, e noi semplicemente scrollavamo le spalle e cercavamo un’altra soluzione. Sarà bello non doverlo più fare.

Tuttavia, dobbiamo avere pazienza, dato che Feige ha un programma di cinque anni con Marvel Cinematic Universe, e gli X-Men potrebbero non essere affatto lì.

Intanto però ci godremo Avengers: Endgame, in uscita nelle sale italiane il 24 Aprile, e scopriremo che cosa la Marvel ha in serbo per i nostri eroi e in quale modo troveranno la soluzione a Thanos.

Leggi anche – Kevin Feige: «le nuove serie Marvel si intrecceranno coi film in modi mai visti prima»