L’inverno è arrivato! Finalmente l’attesa è giunta al termine e l’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones è cominciata. Chi si siederà sul famigerato trono ambito da tutti, ma soprattutto che esito avrà l’epica battaglia tra l’esercito dei non-morti e l’esercito degli umani? Per rispondere a queste domande non ci resta che aspettare le altre puntate della serie, quello di cui oggi vogliamo parlare riguarda colui che “non sa niente”, Jon Snow, o meglio l’attore che lo interpreta Kit Harington. Vedremo in questo articolo quali sono le scene che più gli stanno a cuore girate durante la serie di Game of Thrones.

La lavorazione dell’ultima stagione di Game of Thrones è stata tutt’altro che una passeggiata, il cast ha affrontato10 mesi  di faticose riprese, ritrovandosi nelle condizioni più difficili della storia della produzione. Kit Harington si è espresso affermando che:

Ogni episodio è grande … è solo più estenuante di quanto sia mai stato. È implacabile. Quella che sarebbe stata una ripresa di un giorno due anni fa, ora è una maratona di cinque giorni. Vogliono davvero farlo bene. Vogliono girare ogni scena, ogni singolo modo in modo da avere a disposizione, in fase di montaggio, di più opzioni.

Come sappiamo l’ottava stagione di Game of Thrones sarà costituita da solamente 6 episodi (uno in meno rispetto alla stagione precedente, ma ben 4 in meno rispetto alle altre stagioni). Gli episodi saranno però più lunghi rispetto ai classici 45-50 minuti: i primi due episodi dureranno 60 minuti, mentre gli altri quattro dureranno 80 minuti.

Devi fare una conclusione in sei episodi. Non tutti saranno felici  della fine di qualcosa di così grande. L’intera natura della velocità della storia deve essere diversa dalle precedenti stagioni. Penso che se guardi tutto tornando indietro anni dopo i fan penseranno che è andata così veloce.

Ogni attore ha le proprie scene a cui tiene maggiormente che ha dovuto interpretare o non, al riguardo Kit Harington ha riferito che le sue scene preferite sono: The Battle of the Bastards, l’unico lungo tratto continuo di Jon Snow che combatte.

Le altre sue scene preferite riguardano, da bravo romanticone, quelle con Ygritte, interpretata da Rose Leslie, ora moglie di Kit:

Sarò sempre orgoglioso delle stagioni 2 e 3 con  Rose Leslie nei panni di Ygritte. Mentre penso che ci sono delle storie che le persone hanno apprezzato di più, proprio quando Rose e io stiamo camminando nella natura selvaggia – quelli sono alcuni dei miei scatti preferiti.

Tutti si chiedono soprattutto il suo post-carriera, se la sua figura di attore rimarrà legato a quella del personaggio da lui interpretato in Game of Thrones, o se riuscirà a scollarsi di dosso quello che per un attore di serie o saghe di successo è definito un “fardello”, nonostante il positivo successo. Quel che è certo è che i personaggi di Jon Snow &Co sembrano destinati a durare per lungo tempo. Il successo che la serie Game of Thrones ha riscontrato, si potrebbe paragonare al successo che avuto Harry Potter che sembra essere destinato a durare per sempre. Al riguardo  Kit Harington ha dichiarato che:

L’obiettivo della recitazione è guadagnare un po’ di riconoscimento e fama. Non è più quello che sto cercando. Questo mi dà la libertà di provare le cose che voglio fare. Produrrò un po’, forse cercherò di dirigere e provare ruoli che non molte persone vedranno ma mi daranno delle soddisfazioni.

Forse farò qualcosa di completamente diverso. Questo mi ha dato la libertà. Ho una casa che possiedo. Continuo a stuzzicare le birre dal frigorifero degli showrunners David Benioff e Dan Weiss e ho lasciato loro un appunto che diceva ‘ti devo due birre e una carriera’ ed è così che mi sento. Hanno dato così tante opzioni per andare e fare cose.

Non ci resta che attendere l’uscita degli episodi e goderci quest’ultima (purtroppo) stagione di Game of Thrones, nell’attesa dell’epica battaglia e che soprattutto la serie non deludi gli spettatori, visto le alte aspettative.

LEGGI ANCHE: Sophie Turner – la star di Game of Thrones si prende una pausa dalla recitazione