Come già preventivato, Toy Story 4, ultimo capitolo della ventennale saga Pixar, raggiunge la vetta del box office italiano con incassi davvero elevati. Il sequel di animazione targato Disney ha infatti guadagnato ben 421.191 euro. Numeri esorbitanti per un franchise che sembrava non avere più nulla da dire. All’annuncio della lavorazione della quarta pellicola della saga, infatti, erano in molti ad interrogarsi sulla sua utilità. Stando alle recensioni ricevute, comunque, in molti sembrano essersi ricreduti.

Sull’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes Toy Story 4 ha infatti ottenuto il 98% di recensioni positive,  con un voto medio di 8,38 su 10 basato su 292 critiche. Su Metacritic invece ha un punteggio di 84 su 100 basato su 55 recensioni.

Ecco di seguito la sinossi del film.

Woody, Buzz Lightyear e il resto della banda si imbarcano in una nuova avventura in compagnia dell’ultimo arrivato nella stanza di Bonnie: Forky. Durante il viaggio, vecchi e nuovi amici contribuiscono a creare momenti magici.

I tre film precedenti hanno incassato in totale ben 1,9 miliardi di dollari a livello mondiale, con budget di produzione di 320 milioni di dollari. Ognuna delle pellicole ha stabilito svariati record al box office, in particolare Toy Story 3, che è diventato il diciottesimo incasso della storia del cinema. La serie rappresenta inoltre il ventiquattresimo franchise della storia del cinema, in quanto a risultati al box office, quarto tra quelli di animazione.

Alla seconda posizione giornaliera troviamo Arrivederci professore, film diretto da Wayne Roberts con protagonista Johnny Depp che ha incassato ieri 64.335 euro, per un totale provvisorio di 710.503. Il podio è completato dal remake de La Bambola Assassina, con 36.996 euro di incasso e un totale di 477.025. Degni di menzione anche Pets 2 – Vita da Animali, con 34.778 euro su un totale di 2.941.948, e Aladdin, che aggiunge 33.928 euro andando a puntellare i 14.627.921 euro incassati nelle settimane scorse.

Leggi Anche: Frozen – perchè il film Disney è ancora così popolare