Men in Black: International arriva nei The Space Cinema con un appuntamento dedicato

men in black: international film in uscita 2019 cinematown.it

Il circuito The Space Cinema si prepara ad ospitare una nuova invasione aliena, con l’evento speciale dedicato a Men in Black: International.


Appuntamento speciale per l’estate targata The Space Cinema con il ritorno della saga fantascientifica tra le più amate dal grande pubblico. Il 25 luglio i Men In Black tornano in tutti i multisala del circuito con una nuova avventura per affrontare la più grande minaccia di sempre: un talpa all’interno della loro organizzazione. Men In Black: International è il quarto film della fortunata serie con protagonisti Will Smith e Tommy Lee Jones, cominciata nell’ormai lontano 1997. Questo nuovo capitolo, spin-off con una trama allargata a livello internazionale, vedrà due nuovi personaggi principali: la coppia di agenti sarà costituita da Chris Hemsworth e Tessa Thompson, rispettivamente nei panni dell’agente H e agente M, già insieme in Thor: Ragnarok.

L’agente M(olly) è soltanto una bambina quando incontra una creatura aliena e per tutta la vita conserverà questo segreto, sperando un giorno di diventare un agente speciale in tailleur e cravatta neri. Irriducibile nel perseguire il proprio sogno, riuscirà finalmente a scovare il quartier generale dei Men in Black e a convincere l’agente O a prenderla in prova. L’agente M dovrà però guadagnarsi sul campo il neuralizzatore affiancando l’agente H, indisciplinato e sbruffone. Il veterano agente e l’entusiasta new entry dell’agenzia verranno presto coinvolti in una caccia alla spia. Dalla sede di Londra, i loro tentativi per stanare la talpa che si nasconde nel cuore dell’organizzazione li porteranno in giro per il mondo fra avventure al cardiopalma e misteriosi alieni. Le prevendite per assistere alla visione di Men In Black: International sono aperte e disponibili sul sito ufficiale di The Space Cinema oltre che sulla nuova applicazione mobile del circuito.

Leggi anche: Men In Black: International è la dimostrazione che non tutto è oro quel che è sequel