Spiderman: Far From Home, in sala da poco più di una settimana in tutto il mondo, deve fare i conti con l’eredità di Tony Stark (Robert Downey Jr), e la necessità che qualcuno raccolga lo scettro di difensore della Terra lasciato vacante. Nel film viene inoltre analizzata ed esplorata più profondamente la relazione tra Peter Parker (Tom Holland) e il suo mentore, attraverso l’elaborazione del lutto da parte del ragazzo. Tutto ciò è estremamente importante per tutto l’Universo Marvel, in quanto ideale trait d’union di tutte le 22 pellicole appartenenti alla Saga dell’Infinito. Ci permettiamo però di segnalare un fatto: se per l’MCU questo ruolo di Stark è estremamente importante e conferisce maggiore drammaticità e spessore alla storia, lo stesso non si può dire delle vicende personali dell’Uomo Ragno, che ne escono ridimensionate e decisamente molto diverse rispetto alla controparte fumettistica.

Spiderman: Far From Home – che fine ha fatto zio Ben?

spiderman: far from home cinematown.it

Questo ruolo da mentore ed ispiratore di Tony Stark nei confronti del giovane Parker finisce infatti per mettere in ombra e perfino cancellare la figura più amata dei fumetti di Spiderman, nonché una delle più importanti: zio Ben. Moltissimi fan hanno infatti notato questo enorme colpo di forbici operato dalla Marvel, che ha una duplice motivazione: la prima, già enunciata in precedenza, di creare un legame con Iron Man che potesse creare maggiore continuità con il futuro degli Avengers. La seconda, evitare di mostrare una nuova origin story e dunque un’altra versione della morte di zio Ben. Spider-Man di Sam Raimi del 2002 e The Amazing Spider-Man del 2012 avevano infatti già “ucciso” zio Ben per ben due volte in una decade, abbastanza perché Kevin Feige e soci optassero per qualcosa di diverso, dovendo portare su grande schermo la loro personale versione del personaggio. Hanno deciso dunque di mostrare uno Spiderman già attivo, da solo con una giovane zia May, in Captain America: Civil War e poi in Spiderman: Homecoming.

Spiderman: Far From Home – la Marvel ha pressoché ignorato zio Ben

spiderman: far from home cinematown.it

Introducendolo in questo modo, la Casa delle Idee ha dunque dribblato una origin story fin troppo inflazionata, non mostrando né quella né, dunque, la morte di zio Ben. Successivamente però, ha fatto ben di più: lo ha praticamente ignorato. Sia in Captain America: Civil War che in Spiderman: Homecoming, peraltro, ci sono piccoli  e vaghi riferimenti a lui ed alla sua mancanza. Nello specifico, Peter evita di rivelare la propria identità segreta alla zia per evitare di farla preoccupare o soffrire, essendo lei già segnata dalla scomparsa del marito. Questi riferimenti sono però molto impliciti e non vengono mai dichiarati apertamente. In origine però, Homecoming aveva una scena con un forte riferimento a zio Ben, che è però stata tagliata dal montaggio finale. Peter avrebbe indossato vecchi abiti del parente prima del ballo. Tutto ciò è estremamente indicativo dell’approccio della Marvel rispetto al personaggio nell’MCU. Preferiscono non menzionarlo direttamente, lasciando che sia il pubblico ad immaginare cosa possa esserci dietro.

Spiderman: Far From Home – La Marvel ha indebolito il personaggio di zio Ben

spiderman: far from home cinematown.it

In Spiderman: Far From Home abbiamo invece, finalmente, un riferimento diretto a zio Ben. Trattasi di una valigia con le iniziali BFP, che stanno ovviamente per Benjamin Franklin Parker. Inizialmente poteva sembrare un easter egg molto toccante, visto che Peter la usa per andare in vacanza con gli amici. Tuttavia andando avanti con la storia, vedendo l’uso che viene fatto della valigia (evitiamo ulteriori spoiler) e il contrasto con il rispetto che invece viene mostrato per Tony Stark, vediamo che la Marvel non si limita ad ignorare zio Ben, bensì arriva a sottostimarlo apertamente.

Quando Spiderman cade vittima delle illusioni di Mysterio, questo dice “avresti potuto salvarlo”, per poi mostrargli una tomba. Ovviamente si tratta di quella di Tony Stark, il che ha senso dati gli eventi dei capitoli precedenti. Riteniamo però che sarebbe stato molto più potente (e assai meno scontato) mostrare la lapide di zio Ben, per poter mostrare anche un parallelismo tra i due personaggi e rendere l’Uomo Ragno più completo.

Spiderman: far From Home – Zio Ben poteva comunque essere importante

spiderman: far from home cinematown.it

Solo perché l’Universo Marvel non ci ha mostrato la morte di zio Ben e la conseguente trasformazione di Peter Parker in Spiderman, questo non significa che egli non possa essere importante ai fini della storia. Sebbene i fan non avessero bisogno di vederlo morire nuovamente, infatti, sarebbe stato importante dare un peso a quella morte. D’altronde, “da grandi poteri derivano grandi responsabilità“, e la grande responsabilità della Marvel sarebbe stata di mostrare appieno l’evoluzione di un personaggio complesso come l’Uomo Ragno.

Nei fumetti, per esempio, la morte di Gwen Stacy rappresenta un secondo, importante lutto per Peter, che lo affronta però con maggiore maturità rispetto a quello di Ben. In questo modo si mostrano meglio le diverse sfaccettature del personaggio ed il suo percorso di crescita nei differenti approcci alle due perdite. Feige e soci avrebbero potuto fare lo stesso parallelismo tra la morte di Stark e di Benjamin Parker, arricchendo così la diversità emozionale del personaggio. La Casa delle Idee ha però preferito giocare sul sicuro, senza complicare troppo gli eventi, lasciando però una grande domanda nella storyline di Spiderman: perché si è trasformato in Spiderman, e chi lo ha ispirato a diventare un eroe? Tony Stark lo ha conosciuto quando aveva già indossato i panni dell’Uomo Ragno, e questo non si discute, dunque pur avendolo guidato nel suo percorso non può essere stato lui ad iniziarlo.

Da questo punto di vista, Jon Watts cerca di fatto di lasciare la porta aperta per coinvolgere in qualche modo zio Ben nel futuro dell’MCU. Il problema è che il prossimo Spiderman 3 arriverà almeno ad una decade dalla prima apparizione del nuovo Spidey, motivo per cui la Marvel ha già ampiamente perso quel treno, e risulta difficile non vedere questa come una vera e propria cancellazione del personaggio di Benjamin Parker e un assoluto fallimento per Peter.

Leggi Anche: Tutte le domande senza risposta dopo il finale di Spiderman: Far From Home