Better Call Saul 5: per Bob Odenkirk «sarà un incendio dove tutto va totalmente in fiamme»

Better Call Saul cinematown.it

L’attore protagonista di Better Call Saul, fresco di nomination ai prossimi Emmy, ha lasciato intendere che la quinta stagione rispetterà le aspettative.


Nel mondo di Better Call Saul, il viaggio di Jimmy McGill sta lentamente conducendolo alla trasformazione definitiva in Saul Goodman. Il tragitto è stato piuttosto lento per il pubblico, ma il finale della quarta stagione ha fatto un bel passo avanti dopo che Jimmy ha annunciato che avrebbe praticato la professione di avvocato con un nome diverso, pronunciando l’emblematica frase “It’s all Good man!”. Parlando recentemente con The Hollywood Reporter, Bob Odenkirk – fresco di undici nominations agli Emmy, tra cui quella come miglior attore protagonista in una serie drammatica – ha dichiarato:

Better Call Saul è costruito lentamente ma sta andando dove deve andare, con un aumento di ritmo specialmente nelle ultime battute. È molto simile a Breaking Bad ora come ora, il lento accumulo di tensione è simile alla salita delle montagne russe, quando ti prepari a scendere a tutta velocità senza poterti fermare. Questa metafora rappresenta perfettamente il momento in cui siamo nella quinta stagione, con la quale siamo alle prese in questo periodo. Sarà un incendio dove tutto va totalmente in fiamme.

Ero preoccupato che in Better Call Saul la gente non carpisse tutte le sfumature; abbiamo chiesto di guardare più da vicino, di comprendere un livello più profondo di trama e personaggi, e sapete cos’è successo? Il pubblico lo ha fatto! Mi ha davvero colpito, la preparazione fatta con Breaking Bad, dove ogni dettaglio era fondamentale, ha aiutato Better Call Saul ad essere apprezzato appieno.

Durante l’intervista, Odenkirk ha parlato del film su Breaking Bad in arrivo su AMC e Netflix nel 2020 – il cui titolo sembra essere El Camino: a Breaking Bad movie, com’è trapelato in anteprima nel palinsesto Netflix, e vedrebbe proprio Jesse alle prese con la sua fuga dopo Felina – ma pare che l’attore preferisca fare ancora orecchie da mercante:

Non so cosa la gente sappia o non sappia sul film, ovviamente è impossibile pensare che sia un bluff, perché è stato prodotto. I produttori hanno fatto un lavoro eccezionale nel tenerlo segreto.

LEGGI ANCHE: Rhea Seehorn – «Better Call Saul riserva a Kim destini peggiori della morte»

 Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni