Madeleine Swann (Léa Seydoux) nasconde un segreto in No Time To Die, l’ultimo film di James Bond di Daniel Craig. Ma cosa potrebbe significare? Apparsa per la prima volta in Spectre del 2015, Swann è una psicologa e figlia del signor White, il nemico che ha perseguitato Bond da quando è iniziata l’era Craig a Casino Royale. White aveva chiuso i rapporti con i precedenti datori di lavoro, l’organizzazione losca conosciuta come SPECTRE, e aveva paura che avrebbero cercato sua figlia, come hanno fatto con lui. White manda Bond per proteggere la giovane donna, dando a 007 un piano per far fuori Ernst Stavro Blofeld una volta per tutte. Con l’aiuto di Madeleine, Bond è in grado di sconfiggere Blofeld, sciogliere la SPECTRE e godersi un lieto fine tra le braccia della figlia del suo ex avversario.

No Time To Die riprende con Bond e Swann che tentano di ritagliarsi una vita più tranquilla insieme, con la spia formalmente ritirata dall’MI6. Con il ritorno del regista originale, Danny Boyle, e i punti interrogativi sul coinvolgimento di Craig, No Time To Die non ha avuto una produzione regolare, ma dopo che Cary Fukunaga ha assunto il ruolo del regista e Craig è stato confermato per un ultimo giro sull’Aston Martin, il film è stato girato rapidamente e il primo trailer di Bond 25 ha generato una reazione fortemente positiva da parte dei fan. Il trailer di No Time To Die ha rivelato il ritorno di Blofeld, ha mostrato il nuovo nemico interpretato da Rami Malek, e ha presentato tutte le acrobazie e i gadget che gli spettatori si aspettano dal franchise di James Bond. Tuttavia, ha anche aperto la strada a una svolta importante che coinvolge il personaggio di Seydoux. Cosa sta succedendo con Madeleine?

Il trailer di No Time To Die fa riferimento ad un grande segreto di Madeleine

bond cinematown.it

L’idea che Madeleine abbia nascosto qualcosa a Bond è un filo conduttore nel trailer di No Time To Die e ci sono numerosi riferimenti e suggerimenti su ciò che questo segreto potrebbe significare per la trama del film. In primo luogo, Bond e Swann sono sotto attacco e la spia britannica incolpa il suo partner per aver presumibilmente tradito, chiaramente con la convinzione che Madeleine abbia rivelato la loro posizione ai nemici. Mentre si agita in una velocissima Aston Martin, il personaggio di Seydoux spiega la sua innocenza.

Il trailer suggerisce quindi che Bond e Swann si separano per un po’, dal momento che la spia è sorpresa di vedere la sua ex che ora lavora per i servizi segreti. Il prossimo grande indizio, tuttavia, viene dall’incarcerato Blofeld, che afferma che il segreto di Madeleine sarà la morte di Bond, quando verrà rivelato al mondo. Questo non solo conferma che Blofeld è a conoscenza di ciò che Swann sta nascondendo, ma anche che gli scheletri nel suo armadio si riferiscono direttamente a Bond.

In una scena che apparentemente segue il loro ricongiungimento, Swann chiarisce che James “non sa di cosa si tratta”, sebbene a cosa esattamente si riferisca rimanga un mistero per gli spettatori e lo stesso Bond. Come ultimo indizio, Madeleine viene vista mentre piange su una scatola contenente una maschera, che è la stessa o molto simile a quella indossata dal nuovo nemico più avanti nel trailer. Ciò conferma quindi i sospetti di tradimento che ha Bond?

Madeleine era la spia di James Bond

bond cinematown.it

Tenendo conto di tutto ciò che è stato rivelato finora, e del background di Madeleine come rivelato in Spectre, è possibile che abbia iniziato come spia di Bond prima di innamorarsi di lui. Ma a chi, esattamente, stava riportando il tutto? Dato che Madeleine ha rivelato di lavorare per l’MI6 nel trailer di No Time To Die, è possibile che le sia stato assegnato il compito di tenere d’occhio Bond, mentre era sospesa dai servizi segreti. Tuttavia, ciò non tiene conto della maschera o di come Blofeld conosca il suo segreto.

Essere una spia segreta, inoltre, non è la rivelazione sconvolgente che il trailer suggerisce. In SPECTRE, si dice che Madeleine abbia respinto la criminalità di suo padre dopo che, da ragazzina, è stata costretta a uccidere aspiranti aggressori. Questo incidente ha presumibilmente causato una frattura tra Mr. White e sua figlia, con Madeleine che ha continuato a godere di una carriera medica di successo nel settore privato, lontano dalla violenza del mondo illecito di suo padre. Sfortunatamente, l’autenticità di questo retroscena non è garantita; c’è ampio spazio per l’inganno e molte opportunità in cui Madeleine avrebbe potuto essere reclutata da agenti nemici.

In primo luogo, Madeleine avrebbe potuto avere una relazione migliore con suo padre di quanto non avesse lasciato intendere, e sarebbe potuta essere collegata alla SPECTRE, con il suo lavoro civile in una clinica austriaca come copertura. Se così fosse, l’intero appello di Mr. White a Bond potrebbe essere stato fatto per portare Bond a fidarsi di Swann e condurlo direttamente da lei senza sospettare un fallo. Ciò spiegherebbe la connessione tra il segreto di Madeleine e Blofeld e darebbe una nuova svolta al modo in cui l’amante di Bond fu catturata nella scena finale di Spectre. L’obiettivo di Madeleine potrebbe essere semplicemente (o essere stato in origine) orchestrare l’eventuale caduta di James Bond su richiesta della SPECTRE.

In alternativa, Madeleine potrebbe essersi unita a un’organizzazione criminale rivale per andare contro suo padre. Ignaro del vero lavoro di sua figlia, Mr. White mise insieme Bond e sua figlia, permettendo a Madeleine di approfittare della situazione manipolando il suo nuovo partner per abbattere lo stesso gruppo che aveva disprezzato fin dall’infanzia. Dopo aver raggiunto questo obiettivo, Madeleine avrebbe probabilmente cercato di abbandonare i suoi affari loschi, essendosi davvero innamorata di Bond durante il loro tempo insieme. Certamente si nota che Swann è quasi sicura di avere una connessione con Bond oltre a ciò che il pubblico ha visto finora. Non è chiaro se il loro incontro in Spectre sia stato genuino o meno, ma la squadra di assassini che spara all’Aston Martin di Bond dimostra che c’è un nemico là fuori con un interesse nella morte di Bond. Madeleine afferma di non aver venduto il suo amante, ma la sua semplice presenza potrebbe essere stata sufficiente a tradire la posizione della coppia.

Come Madeleine Swann potrebbe essere connessa a Safin

bond cinematown.it

Forse non è una coincidenza che il segreto di Madeleine coincida con l’arrivo del nuovo cattivo, Safin, interpretato da Rami Malek. La maschera rivelata nel trailer di No Time To Die conferma una sorta di connessione tra Swann e Safin, e il pacchetto sembra avere un messaggio. Le lacrime di Madeleine rivelano che non solo sa cosa intende trasmettere questo messaggio, ma anche che ha paura di ciò che verrà dopo. Ciò significherebbe che qualunque sia l’attività rischiosa in cui Swann è stata coinvolta negli anni, pensava di esserne sfuggita.

La consegna della maschera potrebbe anche andare bene con la teoria che Madeleine si è unita all’organizzazione di Safin per tornare da suo padre, e che il gruppo ha poi sfruttato la sua connessione a James Bond per i propri fini. Allora, perché Safin avrebbe sconvolto la felicità romantica di Bond e Swann in No Time To Die? Se Safin ha usato Swann per manipolare Bond a fare il lavoro sporco, il cattivo sembra abbastanza intelligente da sapere che è solo una questione di tempo prima che la spia britannica la vada a cercare.

Inoltre, se Swann ha già lasciato il suo posto di lavoro, a Safin non dispiacerà troppo se il personaggio di Seydoux viene catturato. Anche se Madeleine ha sviluppato sentimenti veri per Bond nel corso degli anni, un segreto di questa portata ferirebbe la spia nel profondo, e se la notizia avesse messo Bond nel mirino di Safin, sarebbe esattamente quello che intendeva Blofeld quando diceva che gli scheletri di Madeleine sarebbero stati la morte di James Bond.

LEGGI ANCHE: Come Blofeld potrebbe essere il vero villain di No Time To Die

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it