Il Museo Nazionale del Cinema è lieto di presentare nell’ambito degli eventi Torino Città del Cinema 2020, giovedì 16 gennaio alle ore 21:00 al Cinema Massimo – MNC, gli ZU in concerto con il loro progetto Terminalia AmazoniaZU (Luca T. Mai, Massimo Farjon Pupillo, Jaco Battaglia) si muove da più di quindici anni tra generi musicali differenti. Il suo amalgama di metal, noise, elettronica e no-wave, è stato definito come «musica potente ed espressiva che cancella completamente ciò che la maggior parte delle band fa oggigiorno». ZU ha tenuto più di 2.000 concerti in Europa, negli Stati Uniti, in Canada, Asia, Russia, Messico e Africa, collaborando con artisti come Faith No More, Fantomas, The Melvins, Sonic Youth, Einstürzende Neubauten.

Il progetto Terminalia Amazonia nasce in seguito a un lungo viaggio di ricerca al confine tra Perù e Brasile e porta la testimonianza audio-video della band in visita alla tribù Shipibo-Conibo. Così come la tradizione indigena coniuga la natura con l’uomo e il canto con gli spiriti, ZU concilia la coscienza mediterranea, figlia della mitologia classica, con la spiritualità amazzonica, figlia delle forze della natura, e la ricerca dei suoni e delle frequenze frutto di strumenti analogici (EMS Synthi, OSCar, Roland System-100M, ARP 2600, Octave-Plateau Voyetra-8) con le antiche canzoni sciamaniche.

I video del progetto musicale sono firmati dal visual artist Lillevan Recherche, live performer e co-fondatore del gruppo Rechenzentrum Potsdam di Berlino, che ha realizzato opere con e per Fennesz, Morton Subotnick, Faust Opera, Trans Maghreb, Sinfonia Tropico, GletscherMusik Festival. Terminalia Amazonia è il primo atto della collaborazione tra il Museo Nazionale del Cinema e il festival torinese d’avanguardia Jazz is Dead.

Leggi anche: Clint Eastwood omaggiato con una rassegna al Museo Nazionale del Cinema

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it