La leggenda di Hollywood Clint Eastwood ha lanciato il supporto per Mike Bloomberg nella corsa alla Casa Bianca. È anche convinto che Donald Trump debba comportarsi

in maniera più gentile, senza twittare e screditare i nomi delle persone

però ammette comunque di supportare “alcune cose che Trump ha fatto”. Clint Eastwood ha fatto questi commenti in una lunga intervista con il Wall Street Journal, in cui è stato molto esplicito riguardo la sua preferenza per le elezioni presidenziali del 2020.

La miglior cosa che possiamo fare è far arrivare Mike Bloomberg lì.

L’attore quattro volte vincitore dell’Academy e regista si è sempre messo in avanguardia con le sue visioni politiche. È stato per lungo tempo un Repubblicano ma è registrato come Libertario. Perciò, tra tutti i contendenti primari, il suo supporto a Bloomberg, il Repubblicano, prima Indipendente, prima Democratico, ex sindaco di New York, non è del tutto sorprendente.
Nel 2016 Clint Eastwood ha dato voce al suo supporto a Donald Trump in una intervista con l’Esquire. Tuttavia, la sua più famosa avanzata nelle politiche presidenziali è stata una memorabile e bizarra conversazione sul palco con una sedia vuota alla Republican National Convention a Tampa in Florida. Un invisibile Barack Obama doveva essere seduto su quella sedia.

Si è pentito di quel discorso. Diversi anni dopo, quando gli viene chiesto che cosa lo disturba di più, ha detto:

Penso sia quando ho fatto quella cosa stupida alla convention dei Repubblicani, parlando con la sedia.

Le sue ambizioni politiche stanno ora nel passato. Dal 1986 al 1988 è stato sindaco della pittoresca cittadina californiana di Carmel-by-the-Sea, vicino a Monterrey. Nel 2001 è stato appuntato al California State Park e nella Recreation Commission dall’allora governatore Gray Davis.
Eastwood non è l’unico intrattenitore le cui ambizioni politiche sono andate oltre il mero supporto ad altri. La California ha visto Arnold Schwarzenegger diventare governatore, Sonny Bono è diventato sindaco di Palm Springs, e l’evento più famoso ancora ha visto Ronald e Nancy Reagan imbarcarsi nel viaggio da Hollywood alla mansione governatore della Casa Bianca.

Leggi Anche – Harvey Weinstein: Donald Trump condanna l’ex magnate di Hollywood

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it