Rose McGowan ha paura di essere uccisa per mano di Harvey Weinstein, o chi per lui

Rose McGowan cinematown.it

Rose McGowan, paladina del movimento #MeToo ha affermato di non sentirsi al sicuro e di aver paura che Harvey Weinstein potrebbe vendicarsi.


Rose McGowan ha ammesso di sentirsi minacciata da Harvey Weinstein anche ora che si trova in custodia cautelare. L’attrice – paladina del movimento #MeToo – teme che il produttore hollywoodiano possa assumere un “sicario” per ucciderla. La McGowan, 46 anni, è stata una delle prime ad accusare pubblicamente il fondatore della Miramax, che ha definito “potenzialmente uno dei più grandi stupratori seriali della storia” e che, a suo avviso, disponeva di “un meccanismo perfetto creato per lo stupro”, ovvero, una rete losca disposta ad aiutarlo a mettere a tacere le sue vittime, paragonandolo all’antagonista di un romanzo di spionaggio, inserito però nella vita reale.

“Mi hanno inseguita per molto tempo, lui e la sua schiera di altri mostri; persone pagate da lui per fare cose disgustose” ha affermato l’attrice a Good Morning Britain, aggiungendo: “devo essere sincera, l’altra sera ero seduta a casa e stavo pensando che avrei dovuto fare il bucato, poi però ho pensato: ‘oh, se Harvey Weinstein dovesse essere condannato, mi chiedo se assumerà un sicario per uccidermi’. Questi sono solo pensieri casuali e ho combattuto duramente per fermare il sistema che li ha causati”

Rose McGowan, star di Streghe, ha ammesso che non aveva alcuna speranza relativa al processo Weinstein, anzi, si aspettava che il produttore sarebbe stato scagionato dal procedimento di New York; le aspettative della McGowan sono state però disilluse, a suo favore, con la prospettiva di un massimo di 25 anni di carcere per l’ex magnate del cinema hollywoodiano.

“L’ultima volta che ho conosciuto la speranza è stata esattamente nel momento prima di essere violentata da lui. Preferirei che smettesse di esistere, penso che il mondo starebbe meglio. Sono felice che ci sia un predatore seriale in meno per le strade perché posso garantire che le persone non sarebbero al sicuro se fosse ancora a piede libero”

Weinstein sarà condannato in via definitiva l’11 marzo e potrà subire una condanna da 5 a 25 anni per violenza sessuale e da 18 a 4 anni per stupro di terzo grado. Clicca qui per tutte le informazioni sull’udienza di oggi.

LEGGI ANCHE: Anche Donald Trump condanna Harvey Weinstein

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *