In una serie di documenti condivisi con la SECSecurities and Exchange Commission, ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori – Disney ha dichiarato il suo piano per raccogliere abbastanza denaro liquido vendendo titoli di debito o azioni, delineando i rischi aziendali corsi durante la pandemia del Coronavirus. Alla SEC, Disney ha dichiarato:

La diffusione del COVID-19 e le misure di prevenzione per contrastarlo stanno inficiando il nostro business in molteplici modi, che devono essere considerati connessi ad un investimento in azioni.

Non è stato ancora rivelato quanto Disney conta di racimolare, ma si sa che i proventi andrebbero poi distribuiti a livello generale in tutti gli ambiti aziendale. Compagnie come Comcast e Verizon stanno già traendo grandi vantaggi approfittando dai bassi tassi di interesse per aggiungere liquidità in questi tempi incerti. Disney ha elaborato i suoi rischi in un deposito 8K separato, che le aziende usano per comunicare eventi non programmati o modifiche aziendali. Hanno affermato che:

Abbiamo chiuso i nostri parchi a tema, sospeso le crociere e spettacoli teatrali, oltre che cancellare le distribuzioni cinematografiche sia negli USA che all’estero, interrompendo la nostra supply chain. Oltre a ciò, c’è stata un’interruzione nella creazione dei contenuti, quindi una disponibilità carente degli stessi su cui facciamo molto affidamento, tra i quali film cancellati ed eventi sportivi.

L’impatto di COVID-19 sui mercati dei capitali potrebbe incidere sul costo del prestito di Disney. Vi sono alcune limitazioni alla nostra capacità di mitigare l’impatto finanziario negativo di questi elementi, inclusi i costi fissi della nostra attività nei parchi a tema. Il COVID-19 rende anche più difficile per il management stimare le performance future delle nostre attività, in particolare nel breve e medio termine.

Disney ha subito dei colpi fortissimi su tutti i fronti, finendo sotto il controllo quotidiano di agenzie di dating come S&P Global e Moody’s, che non la perdono d’occhio. Quest’ultima società in particolare ha dichiarato questa settimana che Disney abbia abbastanza denaro e strutture di prestito per superare la crisi. In caso contrario, a far capolino secondo gli specialisti sarebbe Apple, che in una situazione del genere potrebbe quasi tentare il colpaccio acquistando la Casa delle Idee.

LEGGI ANCHE: Apple pronta ad acquisire Disney se i mercati continuano a precipitare

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it