I costumisti di Hollywood si uniscono contro il Coronavirus: produrranno mascherine per gli ospedali

costumisti hollywood coronavirus cinematown.it

In attesa che il Governo prenda decisioni più drastiche contro il Coronavirus, Hollywood si rimbocca le maniche a sostegno di medici e infermieri.


Hollywood si sta lentamente mobilitando affinché anche il settore delle produzioni cinematografiche sia al passo con la prevenzione contro il Coronavirus. Un’iniziativa che fa brillare gli occhi è quella del comparto trucco e parrucco, che venendo in contro alla scarsa disponibilità di materiale sanitario, si è rimboccato le maniche per produrre mascherine da distribuire negli ospedali. In particolare, il dipartimento dei guardaroba dello IATSE, la Hollywood Costumers Local e la Costume Designers Guild si sono uniti per confezionare il maggior numero di mascherine da distribuire quanto prima.

Questo denota anche in America la grande mancanza di materiale sanitario per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, tra cui appunto mascherine, guanti e DPI particolari utilizzati dai medici e infermieri nel trattamento dei pazienti affetti da COVID-19. L’iniziativa è emersa da un aggiornamento sulla pandemia inviato ai membri della Motion Picture Editors Guild, che rappresenta la comunità dei montatori. In una lettera ai membri, la direttrice Cathy Repola ha scritto:

Se qualcuno di voi cuce o desidera fare volontariato per consegnare le maschere (senza violare le linee guida sul distanziamento sociale), fatecelo sapere e vi metteremo in contatto con quelli che coordinano l’iniziativa.

Un altro modo indicato ai membri della MPEG da Repola per fare volontariato durante la crisi del Coronavirus è quello di lavorare coi residenti del Motion Picture and Television Fund. Sono isolati in quarantena, senza alcun contatto esterno e senza potersi approvvigionare. Per il momento, i coordinatori dell’iniziativa stanno mandando video ai membri del MPTF in cui tutti i colleghi gli dimostrano vicinanza umana in questo momento di crisi. Molto poco, ma se c’è una cosa in cui gli statunitensi sono eccellenti, è appianare qualsiasi differenza quando c’è bisogno di risollevarsi da una crisi collettiva.

LEGGI ANCHE: Il Coronavirus nelle università americane – come se la stanno passando gli studenti di cinema

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it