Dune: cosa sappiamo e come prepararci al remake di Denis Villeneuve

sci-fi del 2020 dune film in uscita nel 2020 cinematown.it

Dalle sue versioni passate, al nuovo cast stellare, ecco tutto quello che c’è da sapere sull’adattamento di Dune del 2020.


Uno dei film più attesi del 2020 è l’adattamento di Dune, dell’amatissimo regista candidato all’Oscar, Denis Villeneuve. Naturalmente, la Warner Bros. ha tenuto segrete le notizie sia sul film che sul cast, ma abbiamo raccolto una serie di dettagli da sapere a riguardo. Innanzitutto, Timothée Chalamet interpreta Paul Atreides, il protagonista della storia. La prima foto in anteprima del ruolo di Chalamet, che è uscita la scorsa settimana, mostra l’attore protagonista che cammina sul suo pianeta natale di Caladan, mentre le astronavi iniziano a trasportare la sua famiglia nella loro nuova casa. Chalamet ha recentemente discusso del suo personaggio con Vanity Fair, e ha notato che la trama antieroe del suo personaggio gli è piaciuta.

Inoltre, Denis Villeneuve ha recentemente discusso del prossimo progetto e ha osservato che il mondo di Dune era troppo complesso per un singolo film, motivo per cui sta dividendo il libro in un film in due parti. Ha anche notato che non avrebbe firmato per il film se Warner Bros. non avesse accettato di trasformare il film in due parti. Prima di tutto, Dune è un romanzo di fantascienza del 1965 scritto dall’autore Frank Herbert ed è spesso citato come una delle ispirazioni originali di George Lucas per Star Wars. La storia è stata pubblicata per la prima volta come due serie separate nella rivista di fantascienza Analog Science Fiction and Fact, una nel 1963 e poi l’altra nel 1965, e dalla sua pubblicazione, ci sono stati cinque sequel di Dune: Dune Messiah, Children of Dune, God Emperor of Dune, Heretics of Dune e Chapterhouse: Dune. La sinossi del romanzo originale cita:

Dune è ambientato lontano nel futuro, nel mezzo di un vasto impero intergalattico feudale, in cui i feudi planetari sono controllati da case nobili che devono fedeltà alla casa imperiale. Il romanzo racconta la storia del giovane Paul Atreides, erede del duca Leto Atreides e rampollo di Casa Atreides, che con la sua famiglia si trasferisce sul pianeta Arrakis, l’unica fonte dell’universo del melange delle spezie.

Il primo adattamento di Dune fu la versione cinematografica di David Lynch del 1984, basata sul romanzo originale. Kyle MacLachlan (nel suo film d’esordio) di Lynch ha recitato nel ruolo di Paul Atreides, guidando un cast che comprendeva Alicia Witt, Brad Dourif, Virginia Madsen, Patrick Stewart, Dean Stockwell, Sean Young e il musicista Sting. Anche Lynch ha fatto un’apparizione non accreditata nel film. Mentre Dune di Lynch è diventato in qualche modo un classico di culto, la ricezione all’epoca dai fan del romanzo era negativa, e anche quella della critica. Roger Ebert ha definito il film “un vero casino, un’escursione incomprensibile, brutta, non strutturata, inutile nei regni oscuri di una delle sceneggiature più confuse di tutti i tempi”.

Dune è stato anche visto come un fallimento al botteghino, incassando quasi 31 milioni di dollari da un budget stimato di 40 milioni. Il canale Sci-Fi (ora Syfy) realizzò due adattamenti per miniserie della saga di Dune: Frank Herbert’s Dune del 2000 e Frank Herbert Children of Dune del 2003. Quest’ultimo è servito come una combinazione dei romanzi Dune Messiah e Children of Dune. Entrambi hanno visto protagonista l’attore scozzese Alec Newman nel ruolo di Paul Atreides, con il secondo che comprende anche Susan Sarandon (con il nome di Princess Wensicia) e James McAvoy (con il nome di Leto II Atreides). Entrambe le miniserie sono state accolte meglio dalla critica rispetto al film di Lynch del 1984.

Hans Zimmer è stato scelto per la colonna sonora del nuovo adattamento, avendo lavorato con Villeneuve in precedenza in Blade Runner 2049. E per ultimo, ma non per importanza, c’è da sapere che il cast di Dune è costellato da fantastici attori, guidato da Timothée Chalamet, con Oscar Isaac che ricopre il ruolo di Duke Leto Atreides, padre di Paul, e Rebecca Ferguson nei panni di Lady Jessica. Altri membri del cast includono Jason Momoa come Duncan Idaho, Zendaya come Chani, Javier Bardem come Stilgar, Charlotte Rampling come Gaius Helen Mohiam, Dave Bautista come Glossu Rabban, David Dastmalchian come Piter De Vries, Chang Chen come Dr. Wellington Yueh, Stellan Skarsgård come il malvagio barone Harkonnen e Josh Brolin nei panni di Gurney Halleck. Durante il Sundance Film Festival 2020, Kyle MacLachlan ha detto che non farà un cameo nel nuovo film di Villeneuve, ma ha dichiarato a Indiewire che è “molto entusiasta” di vedere il film.

Ce ne sarà un altro, ci saranno un paio di noi là fuori, che corrono in giro, c’è un sacco di spazio, penso, e Timothée penso che farà un lavoro fantastico. Non vedo l’ora di vedere Denis. David Lynch, ovviamente, ha una visione molto specifica, quindi questo sarà qualcosa di completamente diverso, ne sono sicuro. Perché non essere fiero di entrambi per i loro meriti?

Gli adattamenti passati di Dune sono stati criticati dai fan più accaniti della saga, quindi la domanda rimane se la delusione continuerà con il film di Villeneuve. Lo stesso regista ha già promesso che il suo adattamento non assomiglierà al film di Lynch. Villeneuve ha dichiarato:

David Lynch ha fatto un adattamento negli anni ’80 che ha alcune qualità molto forti. Voglio dire, David Lynch è uno dei migliori registi, ho un enorme rispetto per lui. Ma quando ho visto il suo adattamento, sono rimasto colpito, ma non era quello che avevo sognato, quindi sto cercando di realizzare l’adattamento dei miei sogni. Non avrà alcun collegamento con il film di David Lynch. Torno al libro e alle immagini che sono uscite quando l’ho letto.

David Dastmalchian, uno dei protagonisti di Dune e un frequente collaboratore di Villeneuve, ha sollevato il concetto di rimanere “fedeli allo spirito” del romanzo quando parla del film. Secondo Dastmalchian:

Nel modo in cui Denis ha parlato del film e di ciò che ho visto, è assolutamente fedele e in onore di tutto ciò che Frank ha inserito nel romanzo… Denis è così impavido. Fa delle scelte e poi va nei posti di cui abbiamo bisogno in questo momento come pubblico.

Anche Stellan Skarsgård è intervenuto su questo aspetto dell’adattamento, promettendo ai fan che Villeneuve ha il pieno controllo creativo del film. A tal riguardo l’attore ha dichiarato:

È divertente quando ottieni la parte in uno di quei grandi film di fantascienza e sai che sarà diretto da un vero regista. Non sarà diretto dallo studio. Gli hanno dato carta bianca. E dovevano farlo, perché il suo timbro personale sul film è fondamentale per il suo successo.

Le riprese di Dune, che si sono svolte a Budapest, in Ungheria e in Giordania, sono iniziate lo scorso marzo e terminate a luglio. L’uscita del film è prevista per il 18 dicembre 2020, un mese dopo l’uscita originariamente annunciata (20 novembre 2020).

LEGGI ANCHE: Dune – uno sguardo esclusivo a Timothée Chalamet, Zendaya e Oscar Isaac

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it