Harvey Weinstein: spuntano altre quattro denunce che includono Disney nello scandalo molestie

Con Weinstein in carcere e malato di Coronavirus, altre quattro denunce per violenze sessuale commesse tra l'84 e il 2013 sono state depositate a New York.
Harvey Weinstein cinematown.it

Con Harvey Weinstein in prigione e malato di Coronavirus, altre quattro donne hanno sporto denuncia per violenze sessuali commesse tra il 1984 e il 2013.


Una nuova causa di violenza sessuale è stata presentata giovedì, nella quale si afferma che il colpevole di reati sessuali Harvey Weinstein avrebbe violentato altre quattro donne, tra cui una donna che aveva 17 anni al momento della violenza. I documenti giudiziari depositati a New York includono dichiarazioni di altre quattro donne su dei presunti attacchi sessuali verificatisi tra il 1984 e il 2013.

Una donna di quarantatré anni sostiene che Harvey Weinstein l’abbia violentata nel 1994, quando aveva diciassette anni. Il fascicolo sostiene che la donna stesse cercando di entrare nel mondo dello spettacolo ed è stata agganciata da uno dei soci del produttore con il pretesto di fare affari. Fu quindi organizzato un incontro, che si svolse nella camera d’albergo del magnate caduto in disgrazia. La donna ha affermato che quando entrò nella stanza Harvey Weinstein era già nudo e che l’abbia ricattata sessualmente.

La seconda donna di settant’anni, sostiene che il magnate l’abbia violentata nel 1984 quando aveva trentaquattro anni. Il fatto sarebbe avvenuto in Francia durante il Festival del Cinema di Cannes, quando accompagnò un suo amico a un incontro con il produttore. Teatro della violenza una suite all’Hotel Barrière Le Majestic di Cannes, dove la donna fu bloccata sulla porta d’entrata della stanza e violentata sotto minacce.

La terza donna di trentotto anni, sostiene invece che Harvey Weinstein l’abbia violentata nel 2008 quando aveva ventisei anni. I due erano da Cipriani a New York e il produttore l’assicurò che l’avrebbe messa in contatto con personaggi influenti le avrebbero potuto cambiare la carriera. Dopo un incontro nell’appartamento di Soho di Weinstein, lui l’avrebbe violentata minacciandola di metterla nei guai per la sua carriera.

Infine, la quarta donna di trentacinque anni, ha dichiarato che Harvey Weinstein l’abbia violentata nel 2013, quando aveva ventotto anni dopo averlo incontrato al Festival del Cinema di Venezia, quando venne invitata nel suo ufficio per un’audizione organizzata da uno dei suoi segretari. L’audizione non è mai avvenuta e dopo una cena tenutasi mesi dopo, Weinstein le chiese di andare nella sua stanza verso mezzanotte per parlare faccia a faccia con lei, ma venne invece violentata. Anche Disney e Bob Weinstein sono stati coinvolti nella causa, perché ritenuti al corrente di quanto accaduto:

Sapevano o avrebbero dovuto ragionevolmente sapere che Harvey Weinstein aveva una propensione a mantenere una cattiva condotta sessuale e che avrebbe usato la sua posizione e il suo potere per attirare attrici e altre aspiranti professioniste nei suoi alloggi con il pretesto di discutere di opportunità di lavoro per molestare, picchiare, aggredire, imprigionare e violentare sessualmente.

LEGGI ANCHE: Harvey Weinstein e la frode da 600 mila dollari che causò lo scandalo molestie

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it