Tenet: il destino di Hollywood dipende dal nuovo film di Christopher Nolan

Tenet, Christopher Nolan, cinematown.it

Il destino dell’industria cinematografica dipende dall’uscita o la cancellazione del film Tenet, l’ultimo progetto di Christopher Nolan


Un produttore di Hollywood crede che se Tenet venisse posticipato, non ci saranno film fino a Natale. A marzo, uno dei primi film molto attesi di cui è stata annullata la data è No Time To Die, e lo stesso potrebbe succedere al nuovo film di Christopher Nolan. Molte altre uscite sono state annullate a causa della crisi sanitaria, ma Tenet è l’unico film che non si è fatto spaventare dalla crisi e promette di essere il grande evento cinematografico post-pandemia. Tenet, uscirà a metà luglio quando, probabilmente, i cinema potranno riaprire con le dovute norme di sicurezza.

Ovviamente, non si sa ancora se sarà possibile organizzare la premiere ufficiale, soprattutto in città come New York e Los Angeles, che normalmente, sono i luoghi fondamentali per capire le sorti di un film. Se Warner Bros. decidesse di posticipare il film, questo, influenzerebbe l’intera industria. In un articolo del Washington Post uno dei produttori esecutivi più importanti di Hollywood ha parlato di ciò che accadrebbe nel caso in cui anche Tenet venisse posticipato. Secondo la visione del produttore il futuro dei cinema è abbastanza desolato:

Se Tenet non uscirà o non avrà successo, qualsiasi altro studio si ritirerebbe. Niente film almeno fino a Natale.

Tenet, ,Hollywood, Christopher Nolan, cinematown.it.jpg

È interessante capire come il nuovo film di Nolan possa influenzare l’intera industria. Prima della pandemia, i film di Nolan erano importanti per il botteghino mondiale, raggiungendo sempre numeri molto alti. Il nome di Nolan attrae sempre molti spettatori al cinema, motivo per cui Tenet è importante come primo film post-pandemia. Per ora, data la situazione, è impossibile prevedere quanto successo avrà il film nel caso uscisse a luglio. Di sicuro, le persone non vedono l’ora di tornare a vedere film sul grande schermo ma non si fideranno per lungo tempo prima di andare in luoghi pubblici. Questo, più le norme di sicurezza come la distanza sociale, influenzeranno i guadagni del film. Anche se la competizione sarà limitata, lo studio  potrebbe fare marcia indietro, soprattutto perché si tratta di un film che è stato prodotto con 200 milioni di dollari di budget.

Film come questi hanno bisogno di essere un successo a livello mondiale. Nel caso in cui l’uscita di Tenet venisse cancellata o posticipata, gli studi prenderanno le loro decisioni di conseguenza. In ogni caso, non avrebbero senso le distribuzioni di film come Wonder Woman 1984 e A Quiet Place 2, rispettivamente previste per agosto e settembre. Se Tenet uscirà a luglio sarà la prova del nove per l’intera industria. Sarebbe una decisione complicata per chiunque il che mette la Warner Bros. in una posizione delicata. Anche se per la Warner sarebbe una grande mossa quella di distribuire il primo grande film post pandemia,per lo studio, rimane un rischio davvero grande. Sarà interessante scoprire cosa succederà all’industria per qualsiasi decisione verrà presa.

LEGGI ANCHE: #IoRestoACasa- l’ultimo film da quarantena, che spiega come ricominciare

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it