Zack Snyder: “Justice League sarà completamente diverso dal precedente”

Zack Snyder, justice League, warner bros, cinematown.it

Zach Snyder, grazie alla petizione dei fan, potrà portare a termine la sua versione di Justice League che verrà pubblicata su HBO Max nel 2021


Zack Snyder ha appena firmato un contratto con HBO Max per un grande progetto. Nel 2021 vedremo disponibile sulla piattaforma streaming una versione di quattro ore del film Justice League (o una miniserie di sei episodi). Due anni fa, Snyder, per motivi personali ha dovuto lasciare la produzione di Justice League, il film poi è stato concluso, rigirato e post-prodotto sotto la direzione di Joss Whedon.

Da quando il film uscì i fan hanno chiesto, da due anni ad oggi, la pubblicazione della versione di Zack Snyder. Sui social media l’hashtag #ReleasetheSnyderCut ha scosso le acque negli ultimi anni, la frase è persino stata messo su un cartellone a Times Square e un aereo è volato con la scritta su uno striscione durante il Comic-Con. Lunedì a due anni di distanza dalla data di uscita di Justice League, l’hashtag ha avuto il suo momento di gloria su Twitter con anche l’appoggio di Gal Gadot e Ben Affleck. Queste petizioni sono durate anni e hanno, finalmente, ricevuto una risposta.

Non è ancora chiaro che forma prenderà la versione di Zack Snyder, se sarà una versione del direttore di quattro ore o verrà diviso in sei episodi. Per adesso, si sa che Snyder sta riunendo la crew di post-produzione originale e forse riunirà alcuni degli attori per registrare ulteriori dialoghi. Sono trapelate, inoltre, diverse voci sui costi di questo progetto, una fonte ha detto che costerà 20 milioni, un’altra 30, i diretti interessanti non hanno commentato. Snyder ha dichiarato in un’intervista con Hollywood Reporter:

Sarà una cosa completamente nuova, mi dirigo specialmente a chi ha visto il film pubblicato, questo progetto non avrà niente a che vedere con quel film. Le persone hanno visto, forse, un quarto di tutto ciò che avevo girato. Mi ero immaginato che qualcuno tra 20 anni avrebbe fatto un documentario e che le persone avrebbero visto solo dei pezzi inediti.

La moglie e produttrice Deborah Snyder, ha aggiunto:

Le piattaforme streaming aprono nuove opportunità. Non puoi pubblicare qualcosa di simile al cinema ma in streaming sì. Questa è un’occasione che, onestamente, due anni fa non si poteva considerare.

https://twitter.com/hbomax/status/1263169877847625728?s=20

Nel 2016 la Warner Bros., aveva messo Snyder in una posizione particolare quanto difficile: gli hanno dato la responsabilità dell’intero universo DC. Da quel momento, il regista ha creato l’intero universo per il grande schermo, con alti e bassi ma tutto sommato grandi successi. A gennaio 2017, Snyder aveva concluso la sua versione di Justice League di quattro ore, consapevole che allo studio non sarebbe andata bene. La Warner voleva una versione di due ore e il regista era riuscito a ridurre il film a due ore e venti. Questa versione fu la prima che lo studio controllò. Entrambe le parti erano d’accordo sul fatto che ci fosse ancora molto da modificare, e Snyder era pronto a concludere il lavoro ma purtroppo la sua famiglia attraversò una tragedia per la quale dovette mettere tutto da parte. Un mese dopo Whedon entrò ufficialmente nel progetto.

Justice League uscì il 17 novembre, ricevendo critiche sia positive che negative. Il film guadagnò relativamente poco, 658 milioni di dollari considerando il botteghino mondiale. successivamente, si creò quasi subito un movimento di protesta su Change.org di fan della DC chiedendo la pubblicazione della versione di Zach Snyder. La petizione raggiunse 100.000 firme in meno di cinque giorni. Questa versione in teoria non era mai esistita. Viste le numerose richieste Snyder ha cercato una soluzione. A inizio febbraio il regista ha contattato, un paio di produttori della Warner e di HBO Max per mostrare un breve video della sua versione. Dopo quell’incontro è stata presa la decisione di ricominciare la post produzione del film e Snyder ha suggerito di creare degli episodi con il materiale disponibile.

Per ora non c’è un’agenda prevista per la post-produzione il che può essere snervante per i fan però dà l’opportunità a HBO Max di studiare per bene il miglior format per distribuire il nuovo Justice League. Riprendere questo progetto è anche un modo per Snyder di mettere la parola fine ad un lavoro che è stato costretto ad abbandonare.

Questo film doveva essere il culmine di un viaggio interiore di un supereroe e l’obbiettivo era quello di far diventare tutti i personaggi i supereroi che tutti si aspettavano. La parte migliore sarà esplorare i personaggi in modo più profondo e completo che non sarebbe possibile mostrare con una distribuzione cinematografica.

Snyder apprezza moltissimo i fan per l’opportunità che senza di loro non sarebbe stata considerata:

Ovviamente niente di tutto ciò sarebbe possibile se non fosse stato per i fan. Apprezzo anche la Warner per autorizzarmi a realizzare questa versione così lunga, con questo format, non era mai successo e sicuramente è una mossa azzardata e coraggiosa.

LEGGI ANCHE: Ampere Analysis emana la sentenza: «il cinema si riprenderà in cinque anni con 160 miliardi di perdite»

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it