Kobe Bryant: emergono nuovi dettagli sulla causa dello schianto fatale

Secondo i nuovi documenti il pilota avrebbe frainteso l'inclinazione dell'elicottero, ma il report definitivo sulla dinamica dell'incidente non è ancora stato pubblicato.
kobe bryant cinematown.it

Kobe Bryant e la figlia Gianna sono prematuramente scomparsi a causa di uno schianto in elicottero, di cui si conoscono ora nuovi dettagli.


Il National Transportation Safety Board ha rilasciato nuove informazioni relative ai momenti che hanno preceduto la tragica morte prematura di Kobe Bryant e sua figlia. Stando alle nuove rivelazioni, il pilota, che si chiamava Ara Zobayan, si sarebbe disorientato a causa della nebbia mentre era in fase di discesa nonostante poco prima dello schianto stesse comunicando alle torri di volo che era in fase ascensionale.

Zobayan, anch’egli deceduto assieme a Kobe Bryant nello schianto, aveva affermato di aver percorso quattro mila piedi in ascesa per provare a superare la coltre di nubi, per poi urtare contro la collina di fronte a loro. Le nuove informazioni sono state rivelate mercoledì e un report definitivo sulle cause dell’incidente verrà elaborato in seguito. Ciò che si è evinto con questi dettagli è che Zobayan ha frainteso l’inclinazione del velivolo, errore piuttosto comune tra i piloti.

All’inizio del mese, la vedova di Kobe Bryant, Vanessa, ha intentato una causa contro la compagnia di elicotteri, per tutelare sia la sua famiglia che quella del pilota. Nella causa non è stato specificato l’esatto ammontare dei danni, alludendo però a centinaia di milioni di dollari di utili andati persi con la moglie del cestista. In che modo però la causa possa andare avanti, viste le nuove rivelazioni, non è del tutto chiaro.

LEGGI ANCHE: Kobe Bryant – la moglie Vanessa rompe il silenzio dopo la morte del marito e della figlia

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it