Harvey Weinstein, una vittima non ci sta: «i risarcimenti vanno dati in base al tipo di molestia»

Si tratta di Zoe Brock, che si è lamentata a gran voce dell'ammontare dei risarcimenti, secondo lei non basati su un metro di giudizio equilibrato.
Harvey Weinstein cinematown.it

A dirlo è Zoe Brock, vittima di Harvey Weinstein che ha gridato all’ingiustizia sostenendo che bisogna risarcire in base alla violenza subita.


Una delle persone che hanno accusato Harvey Weinstein, Zoe Brock, ha obiettato contro l’accordo civile fissato a 46.8 milioni di dollari, sostenendo che sia una soluzione che va nella direzione completamente opposta rispetto alla vera giustizia richiesta dalle vittime in tribunale, come riporta Variety. Questo perché, secondo loro, più soldi ci sono in ballo, più ne andranno in tasca agli avvocati.

L’accordo economico era stato annunciato lo scorso 30 giugno, dopo circa un anno e mezzo di negoziazioni costanti. 18.9 milioni verranno destinati ai querelanti e ai loro avvocati, più 5.4 milioni destinai ai soli querelanti. Cifre queste che escono fuori da un processo, quello ad Harvey Weinstein, che non mettono d’accordo nessuno e che perfino gli avvocati stanno contestando perché non sono abbastanza e non andrebbero a ripagare equamente tutti coloro che, tra le vittime, hanno diritto ad averne una fetta.

Questo perché Harvey Weinstein ha perpetrato crimini sessuali di diversa portata a diverse persone che sono state valutate secondo lo stesso metro di giudizio, quando in realtà alcune hanno subìto più danni di altre. Zoe Brock ha annunciato di voler continuare con la causa, ma che si batterà affinché i parametri di valutazione con cui le vittime dovrebbero ricevere un risarcimento siano più ponderati. I legali dell’ex magnate del cinema si stanno a loro volta impegnando a far sì che tutte le liquidazioni, sia dei risarcimenti che dell’azienda, avvengano non oltre la fine del 2020.

LEGGI ANCHE: Quella volta in cui James Gandolfini prese (quasi) a botte Harvey Weinstein

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it