Il prossimo sequel di Scream ha appena perso due delle sue star principali.

Dopo il successo di Scream del 2022 e di Scream VI di quest’anno, il settimo film di Scream era in fase di sviluppo e si prevedeva il ritorno dei personaggi principali sopravvissuti. Martedì scorso è stato rivelato che Melissa Barrera è stata esclusa dal progetto dalla Spyglass a causa dei commenti controversi che aveva fatto sui social media. A ciò hanno fatto seguito le voci secondo cui anche la co-protagonista Jenna Ortega avrebbe abbandonato il progetto, e un nuovo rapporto di Deadline afferma che la protagonista ha effettivamente abbandonato il sequel.

Tuttavia, mentre le voci suggerivano che l’abbandono della Ortega fosse in segno di protesta per il licenziamento di Barrera, il rapporto di Deadline afferma che non c’è alcuna relazione. Si dice che la Ortega abbia discusso della sua potenziale uscita da Scream 7 prima dello sciopero della SAG-AFTRA, poiché l’anno prossimo sarà impegnata nelle riprese della seconda stagione di Wednesday in Irlanda. A questo proposito, è stato riferito che la sceneggiatura di Scream 7 non è ancora stata completata e non è chiaro quando inizieranno le riprese.

In ogni caso, i fan di Scream non dovrebbero contare sul ritorno delle sorelle Carpenter in Scream 7. Nei due film precedenti, la Ortega interpretava Tara Carpenter, sorella del Sam Carpenter di Barrera, e dopo essere sopravvissute a un paio di film, erano diventate nuove protagoniste del franchise, soprattutto con l’assenza di Neve Campbell nel ruolo di Sidney Prescott in Scream VI. Sidney è stata esclusa da Scream VI in un modo che ha lasciato aperta la porta a un potenziale ritorno del personaggio in un futuro sequel, e resta da vedere se i Carpenter riceveranno lo stesso trattamento.

Sebbene le uscite di scena di Ortega e Barrera non siano correlate, la notizia che anche la prima ha lasciato il sequel dovrebbe essere una buona notizia per i fan che hanno chiesto alla star di Wednesday di abbandonare il progetto, tanto che il suo nome è diventato un trend sui social media. Nel caso della Barrera, Spyglass ha confermato in un comunicato che è stata lasciata andare a causa dei commenti pro-palestinesi fatti online durante la guerra tra Israele e Hamas. La dichiarazione dell’azienda recitava: “La posizione di Spyglass è inequivocabilmente chiara. Abbiamo tolleranza zero per l’antisemitismo o l’incitamento all’odio in qualsiasi forma, compresi i falsi riferimenti al genocidio, alla pulizia etnica, alla distorsione dell’Olocausto o a qualsiasi cosa che sconfini palesemente nel discorso d’odio”.

Christopher Landon dirigerà Scream 7 dopo che Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett di Radio Silence hanno rivelato che non torneranno a co-dirigere il prossimo capitolo. Il regista ha anche dichiarato in un post su X, ora cancellato, dopo la notizia dell’uscita di Barrera, “Tutto fa schifo. Smettetela di urlare. Non è stata una mia decisione”.