The Witcher aveva la possibilità di diventare un franchise dominante nel panorama televisivo. Adattamento dei vari libri e racconti dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski, la serie segue le avventure di Geralt di Rivia mentre lavora per proteggere coloro che ama, combattendo anche i mostri lungo il percorso. Dopo due stagioni di successo, sembrava che l’attore di Geralt, Henry Cavill, avesse l’opportunità di definire il ruolo per sempre. Invece di essere solo un popolare franchise di videogiochi e una serie di libri, la versione live-action sembrava poter definire il franchise per sempre.

Invece, Henry Cavill ha annunciato che avrebbe lasciato definitivamente The Witcher. Invece di cavalcare il successo della serie verso nuovi traguardi, ha scelto di abbandonare lo show dopo la terza stagione, anche se ha annunciato la sua partenza prima dell’inizio della stagione. Netflix ha annunciato che Liam Hemsworth avrebbe preso il ruolo di protagonista nella quarta stagione. Lo show ha subito un notevole calo di pubblico e sembra che possa portare alla lenta morte del franchise live-action. Tuttavia, non c’è motivo di rinunciare alla versione di Liam Hemsworth di The Witcher prima ancora che inizi.

Negli ultimi anni, Cavill è diventato un nome piuttosto importante nel settore. Ha recitato in Man of Steel, Mission: Impossible – Fallout e ad aprile sarà protagonista di The Ministry of Ungentlemanly Warfare. Il fatto che abbia scelto di accettare un ruolo in una produzione relativamente piccola è stata un’enorme sorpresa, che ha reso The Witcher una serie speciale. Anche il successo di The Witcher 3: Wild Hunt ha contribuito a creare una certa eccitazione, dato che lo show ha debuttato nel 2019, mentre il gioco è uscito nel 2015.

Nonostante i numerosi risultati ottenuti dallo show, tra cui il raggiungimento della quarta stagione su una piattaforma che regolarmente cancella gli show dopo la seconda stagione, gran parte del suo successo si basa sulla presenza di Cavill. La decisione di annunciare l’abbandono della serie da parte di Cavill molto prima della messa in onda della Stagione 3 ha sicuramente avuto un impatto sullo show. L’audience di The Witcher Stagione 3 è crollata, lasciando la seconda metà della stagione con un enorme calo del 33% rispetto alla prima metà. Anche The Witcher: Blood Origin ha ottenuto ascolti migliori, dimostrando che l’interesse del pubblico per un Witcher senza Cavill è praticamente inesistente.

Nemmeno l’attrazione di vedere i suoi ultimi momenti nello show è bastata a risollevare gli spettatori. È un segno che ogni speranza che The Witcher possa avere una lunga durata dovrebbe evaporare rapidamente. Tuttavia, questo non significa che la serie sia condannata. Cavill potrebbe essersi già congedato, ma la serie ha ancora la possibilità di andare avanti. I personaggi, il cast e l’ambientazione sono ancora più che sufficienti per portare avanti la serie. Purtroppo, la serie dovrà lavorare sodo per riportare in auge il suo pubblico scomparso e assicurarsi un posto duraturo tra le altre serie di Netflix. Per quanto sia un obiettivo difficile da raggiungere, è comunque possibile.

La perdita di Henry Cavill è stata un duro colpo per l’adattamento di Netflix a The Witcher, ma non è detto che sia fatale. Dopo tutto, anche se Hemsworth non dovesse essere all’altezza di Cavill, ci sono altri personaggi che sono emersi come star. Proprio come il cast di Game of Thrones sarebbe ancora incredibile se Kit Harington avesse lasciato la serie prima della quarta stagione, anche The Witcher è pieno di un cast corale che ha avuto ruoli di rilievo fin dall’inizio.

Dopo tutto, Geralt di Cavill non è l’unico personaggio. Ciri e Yennefer costituiscono la maggior parte del trio e hanno lasciato un segno indelebile nella serie. La rappresentazione di Yennefer da parte di Anya Chalotra le ha offerto una profondità e un’importanza immense che non dovrebbero essere trascurate a causa della partenza di Cavill. Ha arricchito l’universo e merita l’opportunità di dimostrare di essere un’attrazione per gli ascolti. Anche Freya Allan ha dato più che buona prova di sé come attrice. Con Ciri destinata a un arco di tempo cupo e tetro, la Allan avrà l’opportunità di mettere in mostra le sue doti di attrice. Accantonare la serie proprio quando la storia di Ciri sta diventando un elemento affascinante dello show sarebbe una delusione nel migliore dei casi e una tragedia nel peggiore.

Ci sono anche nuovi personaggi che aspettano di essere introdotti e il mondo stesso è un’attrazione notevole. Ogni episodio offre maggiori informazioni sulla vita di un Witcher. Con un intero mondo da esplorare, nuovi mostri da combattere e la bizzarra storia di Jaskier da svelare, c’è ancora molto da vedere nell’universo di The Witcher. Ogni stagione successiva offrirà una maggiore possibilità di svelare il mondo costruito da Sapkowski. Se lo show di Netflix venisse abbandonato a causa dei numeri sempre più bassi degli spettatori, sarebbe una tragedia. Con ogni probabilità, The Witcher potrebbe non avere mai un altro adattamento live-action in lingua inglese se questa versione, che ha riscosso un grande successo, crolla così rapidamente.

Se il mondo, i personaggi e il cast non sono un’attrazione abbastanza forte, allora le capacità di Hemsworth come attore meritano di essere prese in considerazione. Hemsworth si è già distinto in molti modi, avendo recitato nei film di Hunger Games, Independence Day: Resurgence e The Expendables 2. È sicuramente abbastanza talentuoso da poter condurre una serie tutta sua, e The Witcher gli offrirà finalmente la possibilità di dimostrarlo da solo. Proprio come i produttori del DC Extended Universe hanno rischiato reclutando Cavill, The Witcher offre a Hemsworth il diritto di dimostrare perché merita un’opportunità così importante. Sarà affascinante vedere come si dimostrerà all’altezza della situazione.

Inoltre, Hemsworth non sarà costretto a gestire da solo lo spettacolo. Potrà contare sulle performance del cast di supporto, naturalmente, ma potrà anche basare la sua rappresentazione di Geralt su quella di Cavill. Henry Cavill ha lasciato un ruolo enorme da riempire. Molti fan lo considerano il Geralt perfetto per il live-action e anche l’autore originale, Andrzej Sapkowski, pensa a Cavill come al Geralt perfetto. Se Hemsworth dovesse elevare Geralt come personaggio, dovrà onorare l’interpretazione di Cavill e allo stesso tempo aggiungere il suo tocco. Sarà interessante guardare la quarta stagione di The Witcher solo per vedere dove Hemsworth porterà Geralt. Dopotutto, sono pochi gli show che si trovano a dover ricantare un personaggio dell’importanza di Geralt. È un’opportunità così rara che sarebbe un errore non guardare almeno la prossima stagione.