Matt Bomer è apparso regolarmente nella top-ten dei Uomini più sexy e ha dato voce a Superman, il supereroe muscoloso più famoso tra tutti, quindi appare ironico che il suo nuovo ruolo nell’Universo DC in Doom Patrol sia quello di un personaggio ricoperto interamente da bende.
Tuttavia, in un filmato stampa per il terzo episodio di Doom Patrol a Soho House martedì sera, Bomer ha insistito sul fatto che è contento di interpretare un personaggio molto più complesso e profondo di tanti altri supereroi della DC.

Le persone dicono sempre “E per quanto riguarda Superman”, lo nominano costantemente e penso che questo personaggio sia davvero interessante.

Bomer interpreta Larry Trainor (aka Negative Man) su Doom Patrol, il terzo show della piattaforma DC Universe dopo Titans, che ha avuto la sua premiére a Ottobre 2018 ed è stato recentemente rinnovato per altre due stagioni, e uno show animato su dei teenager super-eroi, Young Justice: Outsiders.

Larry è un ex asso del pilotaggio che ha condotto una doppia vita, quella di un rapporto omosessuale con un amante della base di aviazione, e quella con una moglie e due giovani figli che lo aspettano a casa, prima di un terribile incidente che, oltre a lasciarlo pieno di cicatrici, gli ha fatto perdere entrambe le vite. Bomer principalmente presta la voce a questo personaggio, apparendo di persona solo occasionalmente. Quando Larry è tutto bendato viene interpretato da un altro attore, Matthew Zuk.

Per Bomer, la cosa intrigante dell’interpretare un personaggio gay personificato da due diversi attori è stata “la grande cosa” che gli ha fatto accettare il progetto.

Non è come dare voce a un cartone, è una vera collaborazione. Matthew fa la sua cosa e noi torniamo indietro e gli diamo un lucidata alla fine. Non ho mai davvero visto un super-eroe gay e quello che amo di questo personaggio è che, anche se si tratta di un problema davvero grande per lui, non è la sola cosa che lo definisce, ha davvero tante sfaccettature; se fosse stato solo per questo aspetto stereotipato avrei avuto alcune riserve.

Doom Patrol è stato sviluppato per la TV dal produttore di Supernatural, Jeremy Carver, ed è il rifacimento di uno dei fumetti della DC più strani. Nello show ci sono anche Brendan Fraser nei panni di un ex fenomeno delle corse automobilistiche, Cliff Steel (aka Robotman), Diane Guerrero come Crazy Jane, le cui 64 personalità hanno ciascuna un potere diverso, e April Bowlby nel ruolo di una ex star di Hollywood, Rita Farr (aka Elasti-Woman).
Ciascuno di loro è stato salvato e portato in una nuova casa da Niles Caulder (Timothy Dalton); tuttavia, dopo che il loro mentore viene rapito dal malvagio Mr Nobody, si devono unire con Cyborg (Joivan Wade) per salvarlo. 

Bomer ha descritto il tono dello show come “allucinato, astratto e assurdista”, il che è quello che glielo fa amare.

Se questo fosse stato un altro show noir stereotipato alla Gotham ora non ne farei parte.

Ha confessato Bomer.
Gli episodi 1 e 2 di Doom Patrol sono ora disponibili su DC Universe, con l’episodio 3 in uscita il primo di Marzo.

Leggi Anche: Hellboy: l’eroe demoniaco più famoso del cinema torna sul grande schermo