L’uomo che comprò la Luna, il nuovo film di Paolo Zucca con Jacopo Cullin, Stefano Fresi, Francesco Pannofino, Benito Urgu, Lazar Ristovski, con la partecipazione di Angela Molina, distribuito da indigo Film, realizza il miglior risultato in termini di media copia al boxoffice del fine settimana. Il film, prodotto da La Luna, Indigo Film e Rai Cinema e scritto dal regista insieme con Barbara Alberti e Geppi Cucciari, è uscito in anteprima in Sardegna e, anche grazie a un sostegno della Sardegna Film Commission, in una settimana ha incassato 69.903 euro con sole 13 copie, ottenendo la miglior media copia nazionale pari a 5.377 euro. Alla luce di questi risultati, aumentano le copie in Sardegna (15), in attesa di un ampliamento sul resto del territorio nazionale.

Prosegue anche il tour di saluti in sala del regista accompagnato dagli attori Jacopo Cullin e Benito Urgu, che ha registrato nei giorni scorsi il tutto esaurito ovunque, con applausi a fine proiezione ed entusiasmo per il film. Da mercoledì 10 a domenica 14 aprile i tre artisti introdurranno il film e saluteranno il pubblico nelle sale cinematografiche di Carbonia (Supercinema), Samassi (Cinema Italia), Torralba (Cinema Carlo Felice), Sassari (Cityplex Moderno), Nuoro (Multiplex Prato), Palau (Cinema Montiggia), Santa Teresa di Gallura (Cinema Nelson Mandela). Ecco le sale in Sardegna che programmeranno il film L’uomo che comprò la luna nella seconda settimana:

  • Cagliari – Odissea
  • Cagliari – Uci cinemas
  • Nuoro – Pratosardo
  • Oristano – Ariston
  • Santa Giusta (OR) – Movies
  • Tortolì (NU)  – Garibaldi
  • Torralba (SS)  – Carlo Felice
  • Palau (SS) – CineTeatro Montiggia
  • Santa Teresa (SS) – Nelson Mandela
  • Carbonia – Centrale
  • Sassari – Cityplex Moderno
  • Alghero – Miramare
  • Olbia – Olbia
  • Ghilarza – Joseph
  • Samassi – Italia

L’uomo che comprò la Luna è diretto da Paolo Zucca, che lo ha anche sceneggiato insieme con Geppi Cucciari e Barbara Alberti, e ha nel cast Jacopo Cullin, Stefano Fresi, Francesco Pannofino, Benito Urgu, Lazar Ristowsky e la partecipazione di Angela Molina. Il film è una produzione LA LUNA, INDIGO FILM con RAI CINEMA in co-produzione con OFICINA BURMAN Media Pro (Argentina), SKA-NDAL PRODUCTION (Albania). È Una coproduzione Italia-Argentina-Albania.

Realizzato con il contributo economico del MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema (Film riconosciuto di Interesse Culturale). Realizzato con il contributo di INCAA Instituto de Cine y Artes Audiovisuales, di QKK   Albanian National Center of Cinematography, DIGITALB, RTSH. Con il contributo della REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA – Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport; con il sostegno di FONDAZIONE SARDEGNA FILM COMMISSION – Fondo Sardegna Ospitalità, COMUNE DI CAGLIARI – Assessorato alle politiche per lo sviluppo economico e turistico – Fondo Filming Cagliari; con il sostegno della REGIONE LAZIO – Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo.

Sinossi di L’uomo che comprò la luna

Una coppia di agenti segreti italiani (Stefano Fresi e Francesco Pannofino) riceve una soffiata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti reclutano dunque un soldato (Jacopo Cullin) che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli e un marcato accento milanese, nasconde la propria identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l’ha dentro anche se non lo sa. Per trasformarlo in un vero sardo viene ingaggiato un formatore culturale sui generis (Benito Urgu). A questo punto non rimane che risolvere il caso: chi ha comprato la luna? E perché?

LEGGI ANCHE: Box office italiano, Dumbo ancora al primo posto tra i film più visti al cinema