Spiderman: Far From Home – Tutte le domande rimaste senza risposta dopo il finale del film (SPOILER)

Spider-Man: Far From Home cinematown.it

Il sorprendente finale di Spiderman: Far From Home mette la parola fine alla Fase 3 dell’MCU, lasciando però molte più domande che risposte (SPOILER!).


Spiderman: Far From Home rappresenta una vera e propria svolta per l’MCU e per la vita di Peter Parker. Crea infatti una grande quantità di domande a proposito del futuro dell’Universo Marvel così come lo conosciamo. Vediamo quali. Ovviamente, da qui in poi è ALLERTA SPOILER.

Spiderman: Far From Home – Sinossi

spiderman: far from home cinematown.it

Quella che doveva essere una tranquilla vacanza estiva per Spiderman, alias Peter Parker (Tom Holland) viene drasticamente interrotta quando Nick Fury (Samuel L. Jackson) lo recluta per una importantissima missione: aiutare un nuovo eroe, l’enigmatico Quentin Beck, alias Mysterio (Jake Gyllenhaal) a salvare il mondo da mostri detti Elementali. Le cose non sono però affatto come appaiono, e cambieranno notevolmente l’esistenza del nostro “amichevole Spiderman di quartiere“.

Ambientato 8 mesi dopo gli eventi di Avengers: Endgame e la morte di Tony Stark (Robert Downey Jr.), Spiderman: Far From Home rivela che tutti gli amici di Peter sono morti nel Blip (questo il nome che è stato dato al famigerato Schiocco di Thanos in Avengers: Infinity War), inclusi Ned, Betty e MJ. Ad ogni modo, Tony ha uno speciale lascito per il suo pupillo: i suoi occhiali, contenenti E.D.I.T.H., un’intelligenza artificiale dotata di protocolli tattici e connessione col resto del mondo. La sigla significa, per la cronaca, “anche da morto sono io l’eroe” (Even Dead I’m The Hero). Ingannare Peter e prendere il controllo di E.D.I.T.H. si rivelerà però essere il vero obiettivo di Mysterio, che vuole prendere il posto di Iron Man come più grande supereroe della Terra.

Spiderman: Far From Home – la scena post-credit

spiderman: far from home cinematown.it

La scena dopo i titoli di coda offre altre rivelazioni bomba agli spettatori: prima di tutto, il ritorno di J.K. Simmons nei panni del crudele direttore del Daily Bugle, J. Jonah Jameson, che rivelerà al mondo la vera identità di Spiderman. In secondo luogo, scopriamo che Nick Fury e Maria Hill (Cobie Smulders) in realtà altri non sono che una coppia di Skrull in incognito, che sta segretamente collaborando con il vero Nick Fury, il quale  al momento si trova nello spazio. Avete il mal di testa? Anche noi. Ecco dunque tutte le domande che sono sorte a seguito di questo stupefacente ed imprevedibile finale.

Spiderman: Far From Home – Dove sono andati a vivere Peter e zia May dopo lo Schiocco?

spiderman: far from home cinematown.it

Zia May (Marisa Tomei), nei primi attimi della pellicola spiega alla folla accorsa alla sua raccolta fondi per senzatetto che, una volta tornata in vita grazie allo Schiocco di Hulk, ha trovato il proprio appartamento occupato da altre persone e se n’è dovuta andare. Dove vivono dunque lei e Peter ora? L’ipotesi più probabile è che ci abbiano pensato le Stark Industries, ovviamente.

Spiderman: Far From Home – Avvoltoio e sua figlia sono sopravvissuti allo Schiocco?

spiderman: far from home cinematown.it

Sfortunatamente, Spiderman: Far From Home non offre alcun indizio sulla situazione di Adrian Toomes/ L’Avvoltoio (Michael Keaton) e di sua figlia Liz (Laura Harrier). Quest’ultima aveva infatti lasciato il paese insieme alla madre dopo gli eventi di Spiderman: Homecoming, che avevano visto il padre incarcerato proprio grazie a Spiderman. Non sappiamo dunque se sia sopravvissuta o meno allo Schiocco, e se al momento ha la stessa età di Peter o cinque anni in più. Probabilmente lo scopriremo nel terzo capitolo della saga dell’Uomo Ragno.

Spiderman: Far From Home – Chi ha comprato la Avengers Tower?

spiderman: far from home cinematown.it

La Avengers Tower è stata venduta dalle Stark Industries in Spiderman: Homecoming, ma lo stabile è ancora esistente ed è persino evocato da Mysterio nella pellicola in una delle sue illusioni. Alla fine del film, quando Spidey incontra MJ all’incrocio della 41esima Strada, vede dei segnali luminosi che puntano verso la Avengers Tower e un annuncio: “Non vediamo l’ora di mostrarti cosa accadrà!“. La domanda è: quando scopriremo i nuovi proprietari, e soprattutto, questi saranno i Fantastici Quattro come nei fumetti?

Spiderman: Far From Home – Da quanto tempo Talos impersona Nick Fury?

spiderman: far from home cinematown.it

Nella post-credit scene, Nick Fury e Maria Hill rivelano di essere in realtà Talos (Ben Mendelsohn) e Soren (Sharon Blinn), gli Skrulls introdotti in Captain Marvel. Ma da quanto tempo essi hanno assunto i panni dei due agenti segreti? Fury venne infatti ucciso dallo Schiocco di Thanos in Infinity War, per poi riapparire in Endgame al funerale di Tony Stark, cioè 8 mesi prima degli avvenimenti di Spiderman: Far From Home. Presumiamo dunque che sia da quel momento che Talos ha assunto la personalità di Fury, ma nulla vieta che in realtà il tempo passato sia molto di più. In molti pensano che in realtà sia fin dal 1995, ovvero dagli eventi di Captain Marvel in poi. A questo proposito, risulta meno folle una teoria apparsa dopo la pellicola con Brie Larson. In un dialogo con l’eroina infatti, il giovane Nick Fury afferma che “se un toast è tagliato in diagonale io non lo mangio“. A seguito di questa frase, i fan si sono sbizzarriti ricordando una scena di Avengers: Age of Ultron, in cui il capo dello S.H.I.E.L.D. si prepara un tramezzino e… lo taglia in diagonale. Talos starebbe quindi impersonando Fury da molto più tempo di quanto pensiamo, apparentemente.

Spiderman: Far From Home – perché Nick Fury/ Talos non vuole nemmeno sentir parlare di Captain Marvel?

spiderman: far from home cinematown.it

Quando Spiderman propone di chiedere l’aiuto di Captain Marvel, piuttosto che il suo, Nick Fury ha una reazione piuttosto strana. Gli risponde infatti con un secco “Non nominarla nemmeno!“. Ora che sappiamo che Fury in realtà è Talos questo appare anche più strano, visto che i due sono alleati. Ciò porta a pensare che tra i due ci siano degli attriti, sorti nei 29 anni trascorsi tra Captain Marvel e gli eventi odierni. La domanda a questo punto è: cosa è successo tra Carol e e gli Skrull? E questi avvenimenti sono in qualche modo collegati alla collaborazione tra Nick e Talos?

Spiderman: Far From Home – Qual è la missione di Nick Fury nello spazio?

spiderman: far from home cinematown.it

Nel frattempo, il vero Nick Fury si trova nello spazio profondo, su un’astronave Skrull. Talos gli augura “buona fortuna per la missione“, senza svelare però quale essa sia. Probabilmente questa riguarda in qualche modo la protezione della Terra. Le ipotesi sono principalmente due: la costruzione di una stazione orbitale da battaglia, già presente nei fumetti, oppure la ricerca di nuovi supereroi per rinforzare le fila degli Avengers, orfani di Tony,  Cap (Chris Evans) e Natasha (Scarlett Johansson).

Spiderman: Far From Home – Perché Nick Fury non ha tenuto E.D.I.T.H. per sé?

spiderman: far from home cinematown.it

In qualche misterioso modo, Nick Fury è venuto a conoscenza della volontà di Tony di donare E.D.I.T.H. a Peter, ed ha così deciso di onorare il suo volere. Il punto è, come fa notare anche Quentin Beck: perchè Nick Fury non l’ha tenuto per sè? Essendo definibile come “l’uomo più paranoico del mondo“, uno strumento come quello era manna dal cielo per la superspia. Ad ogni modo, può essere che abbia concesso a Stark il beneficio del dubbio: se lui aveva ritenuto di potersi fidare di Spiderman, perchè non poteva farlo anche lui?

Spiderman: Far From Home – Perché Tony non ha usato E.D.I.T.H. contro Thanos?

spiderman: far from home cinematown.it

L’Intelligenza Artificiale creata da Iron Man era senz’altro già operativa durante gli eventi di Avengers: Endgame.  Dunque, perchè il miliardario non ha voluto usarla contro il Titano Pazzo? I droni avrebbero potuto giocare un ruolo importante ed essere un buon rinforzo nelle fila degli Avengers. Inoltre, avrebbero potuto trasportare con più sicurezza il Guanto dell’Infinito attraverso il campo di battaglia, come Occhio di Falco (Jeremy Renner) e Black Panther (Chadwick Boseman) non hanno saputo fare.

Spiderman: Far From Home – cosa farà ora la squadra di Mysterio?

spiderman: far from home cinematown.it

Quentin Beck sarà anche stato sconfitto e ucciso, ma la sua squadra certamente no. Infatti nè Nick Fury nè tanto meno l’Uomo Ragno si sono preoccupati di dare la caccia ai complici di Mysterio, limitandosi a lasciare Londra una volta neutralizzato il supercriminale. Intanto però, i suoi sgherri sono ancora a piede libero. Cosa faranno dunque? Alcuni pensano che possano far parte delle prossime fasi dell’MCU, magari entrando nei Sinistri Sei, gruppo di supercattivi, in un prossimo futuro.

Spiderman: Far From Home – Mysterio è davvero morto?

spiderman: far from home cinematown.it

Se c’è un insegnamento che Beck ha lasciato a Spiderman, è che non bisogna fidarsi mai delle apparenze. Lo stesso deve valere dunque per la morte di Mysterio? Vero è che E.D.I.T.H. ha confermato che ogni illusione è stata disabilitata, ma l’intelligenza artificiale è affidabile? Dopotutto, Quentin Beck era un genio tecnologico, che ha avuto pieno accesso a E.D.I.T.H. ed ai suoi protocolli; potrebbe dunque averli manipolati a suo piacimento. Insomma, la possibilità che ritorni non è certo remota, viste anche le abitudini dell’Universo Marvel (vedi Loki, ad esempio).

Spiderman: Far From Home – La gente crederà al video di Mysterio?

spiderman: far from home cinematown.it

Con nostra grande sorpresa, J. K. Simmons è tornato nei panni di J. Jonah Jamison ed ha pubblicato un doppio scoop dei suoi, mostrando il video dell’uccisione di Beck da parte di Spiderman e, successivamente, rivelando l’identità segreta dell’Uomo Ragno. Il punto è però un altro: la gente crederà davvero che un ragazzino di 16 anni dal Queens possa essere Spiderman? Crediamo di sì. Come l’esperienza di Mysterio ha dimostrato, infatti, nell’MCU la gente ha preso confidenza con l’incredulità, e dunque tende a non sorprendersi più di nulla.

Spiderman: Far From Home – Perché la rivelazione dell’identità segreta di Spiderman dovrebbe essere un problema?

spiderman: far from home cinematown.it

Spiderman era rimasto l’unico Avenger a portare una maschera, e ad avere così un’identità segreta. Perché, dunque, per lui dovrebbe essere un problema far sapere al mondo chi è in realtà, mentre invece per Captain America, Iron Man o Doctor Strange no? La risposta è relativamente semplice: nessuno degli altri supereroi ha familiari o amici al di fuori degli Avengers stessi, e dunque non mette in pericolo nessuno che non si sappia difendere da solo. L’unica eccezione è Clint Barton/ Occhio di Falco, che infatti mantiene l’assoluto e totale riserbo riguardo alla moglie e ai figli. Zia May, Ned e gli altri compagni di classe di Peter dovranno ora vivere sotto scorta, e così naufraga anche l’ultima, flebile speranza per il ragazzo di poter avere un’adolescenza normale. Comunque la si veda, gli eventi di Spiderman: Far From Home sconvolgeranno la vita del supereroe, creando nuove e difficili sfide, che dovrà affrontare nei prossimi capitoli.

LEGGI ANCHE: Spider-Man: Far From Home – la recensione del nuovo film Marvel con Tom Holland