Rachel Weisz apparirà nello stand-alone su Vedova nera, affianco a Scarlett Johansson

rachel weisz cinematown.it

L’attrice nominata all’Oscar per La favorita, Rachel Weisz, si accinge ad ufficializzare la sua prima apparizione in un cinecomics, affianco a Vedova nera.


Fresca di candidatura all’Oscar per La Favorita, Rachel Weisz ha messo definitivamente gli occhi sul Marvel Cinematic Universe, essendo ufficialmente in trattativa per lo stand-alone su Vedova Nera, affianco a Scarlett Johansson. Anche se un accordo ufficiale non è ancora stato completato – come dichiara Variety – fonti hanno dichiarato che i colloqui sono già iniziati ed entrambe le parti sono fortemente interessate a siglare un contratto definitivo.

Anche la star di Stranger Things ed Hellboy, David Harbour, è in trattativa come Rachel Weisz per unirsi al film, come Florence Pough di Outlaw King e Cate Shortland alla quale è stata affidata la regia. Jac Schaeffer sta scrivendo la sceneggiatura del film, in sviluppo già da diverso tempo, ma ha preso slancio solo lo scorso anno dopo la conferma dello sceneggiatore. Kevin Feige, come consueto, sta producendo la pellicola.

Quanto riguarda la Marvel, non ha ancora commentato l’accostamento di Rachel Weisz al film, come non è ancora stato possibile raggiungere i rappresentanti dell’attrice per un commento. Non è chiaro se Vedova nera sarà un film sulle origini del personaggio o ambientato dopo Avengers: Endgame, come resta nell’ombra il ruolo che Rachel Weisz dovrebbe ricoprire, anche se sembra abbastanza chiaro il piano dei produttori di realizzare un capitolo a trazione femminile.

Dalla sua prima apparizione in Iron Man 2, Vedova nera ha ricevuto parecchi incoraggiamenti per la realizzazione di uno stand-alone, e l’ultima fase del MCU sta volgendo al termine. Il progetto, quindi, sembra l’idea migliore per mettere il punto tra l’attuale ciclo narrativo e quello successivo. Riguardo Rachel Weisz, si trova ora all’apice della sua carriera drammatica, grazie alla sua performance ne La favorita, col quale si è guadagnata sia una nomination agli Oscar, che ai Globes e una vittoria ai BAFTA.

LEGGI ANCHE: La favorita – la recensione del film candidato agli Oscar 2019