Grandi ospiti del mondo del cinema e della cultura, film in concorso da tutto il mondo, incontri, approfondimenti, mostre, concerti: Pergola per una settimana diventa capitale mondiale del cinema d’animazione e dell’arte poetica. La città dei Bronzi dorati, uno dei borghi più belli d’Italia, e l’entroterra delle province di Pesaro e Urbino ed Ancona ospitano da oggi, mercoledì 10, a domenica 14 luglio la quarta edizione di Animavì, primo festival al mondo dedicato all’animazione poetica e d’autore. Ieri sera in piazza Ginevri, Animavì si è presentato alla città e nell’occasione l’Amministrazione comunale ha omaggiato il direttore artistico Simone Massi, fresco vincitore del Premio Flaiano. Sarà una edizione super, per un Festival che in appena tre anni ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista e l’attenzione del pubblico e della critica. Dopo Kusturica, Sokurov e Wenders, per citarne solo alcuni, Animavì è pronto ad ospitare personaggi del calibro di Jim Jarmusch, Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Jerzy Kucia, Dario Brunori, Mimmo Cuticchio. Con loro anche Zen Circus, Valentina Carnelutti, Dario Zonta, Maria Antonietta.

Alle cinque giornate di luglio, si aggiungeranno altre due date che vedranno protagonisti Servillo, il 21 settembre al teatro di Cagli, a cui sarà consegnato il Bronzo dorato all’arte attoriale; e Jarmusch che riceverà il Bronzo dorato alla carriera. Luogo e data sono da definire. Le serate (inizio ore 20.45) andranno in scena nella splendida cornice di Casa Godio, mentre ad ospitare l’evento speciale di venerdì 12 sarà il suggestivo anfiteatro romano di Suasa. Tutte le serate saranno condotte da Luca Raffaelli, giornalista, saggista e sceneggiatore italiano esperto di fumetti e animazione. Il sipario si alzerà mercoledì 10 al teatro Angel dal Foco (causa maltempo) con l’incontro ‘Dialogo sul cinema d’animazione’, a cura di Film TV, al quale interverranno il direttore artistico Simone Massi, Luca Raffaelli, Jerzy Kucia e gli autori in concorso.

L’appuntamento più importante del Festival è il concorso internazionale. Partecipano i migliori film di animazione di genere poetico-artistico. Un’autorevole giuria di livello internazionale decreta il vincitore. È composta da Dario Brunori, cantautore e produttore discografico italiano; Jerzy Kucia, regista, sceneggiatore, disegnatore, animatore e produttore di film di animazione; Mimmo Cuticchio, cantastorie, attore e regista teatrale italiano, erede della tradizione siciliana dei Pupi. I 16 film selezionati provengono da 11 diverse nazioni e verranno proiettati nelle giornate di mercoledì 10 e giovedì 11 luglio nel giardino di Casa Godio, a Pergola. Al concorso internazionale si affianca il concorso dedicato agli studenti della scuola del libro di Urbino. Le opere dei sei allievi selezionati saranno mostrate durante il festival e il vincitore sarà decretato da una giuria composta da Luca Raffaelli, Emanuela Orciari e Mara Cerri.

La serata di giovedì sarà un tributo a Mimmo Cuticchio, a cui verrà consegnato il Bronzo Dorato all’arte teatrale. Tra gli ospiti Livio e Manfredi da Bisaccia, al confine tra Puglia e Basilicata, con il loro sound ‘indescrivibile’, come lo definiscono, che racconta quella terra. Una delle grandi novità della quarta edizione è in programma venerdì. Alle 18, in uno dei luoghi più affascinanti del territorio, l’anfiteatro romano di Suasa, l’evento speciale ‘Aspettando la rivoluzione’ che vedrà ospiti Valerio Mastandrea, gli Zen Circus, Maria Antonietta e alcune band del territorio e non solo. Un momento di dialogo e festa tra gli ospiti del Festival, un incontro con il pubblico dal format tutto nuovo dedicato a quella rivoluzione culturale tanto attesa da questa generazione di artisti e che sembra però non arrivare mai.

Al tramonto l’incontro con Mastandrea, quindi il breve showcase acustico degli Zen Circus e l’esibizione di Maria Antonietta. Saliranno sul palco anche The Fottutissimi, Acquaramata, Ambo i lati e Livio e Manfredi. Alle 21.15 ci si sposterà al giardino di Casa Godio per una serata dedicata a Jerzy Kucia che riceverà il Bronzo dorato all’arte animata. Tra gli ospiti Livio e Manfredi e Valentina Carnelutti. Protagonista dell’incontro di sabato Mastandrea, l’attore e regista romano, 10 volte candidato e ben 4 volte vincitore dei David di Donatello. Sarà premiato con il Bronzo dorato all’arte attoriale. La serata vedrà la partecipazione speciale di Dario Zonta. Interverranno, tra gli altri, il poeta Andrea Melis, Livio e Manfredi e Valentina Carnelutti.

Gran finale domenica: ospite Dario Brunori, a cui verrà conferito il Premio Ars Animae. Durante l’incontro verranno proiettati alcuni lavori di Filippo Biagianti, quindi i film vincitori dei concorsi. A conclusione della serata le premiazioni. Ma Animavì è tanto altro con un programma ricchissimo tra Masterclass, proiezioni, mostre, workshop, musica, presentazione di libri, street food. Alle serate nella splendida cornice di Casa Godio e al pomeriggio nel suggestivo scenario dell’anfiteatro romano di Suasa, si affiancano tanti appuntamentiper tutti i gusti. A due passi dal cuore di Animavì, il Fuorifestival, ad accesso gratuito. Una festa nella festa, nella quale si susseguiranno band, interviste, incontri e presentazioni. Sarà possibile degustare tipicità locali, rilassarsi tra amici, aspettando l’ora dello spettacolo.

LEGGI ANCHE: Animavì 2019 – il programma completo del festivaldedicato all’animazione poetica e d’autore