Harvey Weinstein progetta di ritornare nell’industria del cinema se innocente

Harvey Weinstein, CinemaTown.it

Harvey Weinstein sarebbe pronto a tornare a lavorare nel cinema se venisse dichiarato non colpevole delle accuse di stupro e molestie sessuali.


Harvey Weinstein ha rilasciato un’intervista in cui si rivolge al suo imminente processo e condivide i suoi piani per il futuro se viene dichiarato non colpevole.

Gli ultimi due anni sono stati estenuanti e mi hanno messo davanti una grande opportunità per l’auto-riflessione. Mi rendo conto di essere stato divorato dal mio lavoro, dalla mia compagnia e dalla mia voglia di successo. Questo ha fatto sì che ignorassi la mia famiglia, le mie relazioni e ad attaccare le persone attorno a me. Sono stato in riabilitazione dal 2017, e sono stato impegnato in un programma di 12 passi e di meditazione. Ho imparato a rinunciare al mio bisogno di controllo.

Weinstein ha scritto alla CNN via mail.

Riguardo i suoi piani se dovesse essere dichiarato non colpevole, Weinstein – che ha subito un’operazione alla schiena il mese scorso – ha scritto che pensa di focalizzarsi sui suoi figli, la salute e il riposo. Ha anche inteso, comunque, che avrebbe provato a ri-ottenere una carriera nell’industria del film.

Ci vorrà un bel po’ di lavoro per ricostruirla. Se posso tornare a fare qualcosa di buono e costruire luoghi che aiutano a guarire e a confortare gli altri, intendo farlo.

Weinstein ha rifiutato di rispondere se sente dell’empatia per i suoi accusatori, scrivendo di star seguendo il consiglio dei suoi avvocato a “non offrire alcun commento su questo”.
E’ fermo sul suo essere innocente di tutte le accuse, scrivendo che

L’equivoco più grande del pubblico viene dalle presunzioni che sono state fatte con l’aiuto dei media.

L’avvocato di Weinstein, Donna Rotunno, ha discusso del caso in un’intervista televisiva con la CNN Venerdì, durante la quale ha detto che l’accusatrice di Weinstein e attrice de I Soprano, Annabella Sciorra “ha trascorso un’intera vita recitando per vivere. Sono sicura che lei sarà preparata a rispondere alle mie domande.

Rotunno ha poi continuato.

Sarà pronta a quello che le chiederò. Penso che le circostante, e i fatti, e l’evidenza del caso mostreranno alla giuria che le sue dichiarazioni non sono al livello di ciò che il persecutore sta chiedendo alla giuria per condannare il Signor Weinstein.

Weinstein è stato accusato di stupro, violenza sessuale o molestie sessuali da più di 80 donne. Il suo processo per cinque violenze sessuali, attività sessuali criminali e stupro inizia il 6 Gennaio. 

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it

Leggi anche: Harvey Weinstein trova l’accordo con le vittime e il Time’s Up grida (ancora) allo scandalo