Chiedere il divertimento in una serie sulla potenziale distruzione della razza umana può sembrare grossolano, ma sulla stessa rete dove “Zoo” ha raggiunto una sorta di culto per la sua narrazione sopra le righe, “Salvation” non si rende conto di quanto potrebbe essere divertente. Ci sono cospirazioni, sorveglianza e omicidi, ma questi sono onestamente sottratti al concetto di asteroide nel tentativo di renderlo in qualche modo più interessante. Ma l’idea di un asteroide che arriva per uccidere tutti è interessante di per sé; non c’è bisogno di una cospirazione contro le persone che cercano di fermarlo. “Salvation” ha una storia interessante da qualche parte nel profondo – e un cast per lo più capace – ma non si preoccupa di raccontarla.