Pare proprio che a Venom sia toccato il fardello delle recensioni negative. Come per Gotti, il film è uscito al cinema e la prima reazione registrata tra la massa di spettatori è un accanimento mediatico simile al cannibalismo, tentando di fare a pezzi il film con Tom Hardy. Quel che pare sia successo, in realtà, è un fenomeno già discusso recentemente per quanto riguarda il gradimento de Gli Ultimi Jedi: alcuni account digitali che hanno parlato male del film non sarebbero di persone vere, ma bot creati appositamente con lo scopo di boicottare il successo del film.

Nel caso di Venom, l’origine di questi bot viene attribuita niente meno che a Lady Gaga – precedentemente accusata di aver creato profili di donne di mezza età che chiedevano a gran voce la trasmissione delle sue canzoni alla radio, creando altresì alcune controversie per questioni legate all’incoraggiamento delle molestie. Buzzfeed News è stato in contatto con alcuni supporters rei confessi di Lady Gaga, alcuni dei quali hanno sminuito la cosa riducendola ad uno scherzo tra amici.

Uno di questi però ha affermato di essere stato parte di un attacco coordinato per creare un’atmosfera negativa attorno a Venom, affinché la gente andasse a vedere A Star is Born anziché il film della Sony sul villain dell’Uomo Ragno. Il fatto è che probabilmente non sarebbe servito uno sforzo del genere da parte loro: Venom non sta affatto ricevendo un’accoglienza positiva da parte della critica, mentre il film con Lady Gaga ha ricevuto l’impressionante valutazione del 95% su Rotten Tomatoes.

A proposito di critici, ricordiamo i giorni in cui parecchi rumors sostenevano che molto di loro venissero pagati appositamente da Disney e Marvel per andare contro la Warner Bros. e la DC? Venom è appena uscito nel Regno Unito, mentre verrà rilasciato negli USA il 5 ottobre, proprio assieme a A Star is Born. Per il pubblico italiano invece, l’attesa dovrà limitarsi al 4 ottobre.

LEGGI ANCHE: Le prime reazioni negative dopo l’anteprima di Venom