Il successo, le nomination agli Oscar e le polemiche: di Bohemian Rhapsody, l’acclamato biopic sui Queen, non si finisce mai di parlare. Ed è ancora una volta Rami Malek, protagonista del film e interprete di Freddie Mercury, ad attirare su di se i riflettori. In una recente intervista a The Hollywood Reporter, l’attore candidato all’Oscar ha parlato della sua esperienza sul set di Bohemian Rhapsody e del suo rapporto con il regista Bryan Singer:

Devo ammettere che il mio rapporto con Bryan non è stato particolarmente piacevole, per niente. E questo è tutto quello che posso dire a riguardo.

L’attore ha preferito non dilungarsi nei dettagli della sua esperienza lavorativa con Singer, concentrandosi sui Queen e sul biopic. Bohemian Rhapsody si è ritrovato al centro di diverse polemiche da quando il regista Bryan Singer è stato accusato di molestie sessuali. Il regista –  che ha dichiarato di aver lasciato la produzione di Bohemian Rhapsody per assistere i suoi genitori gravemente malati – fu allontanato dal set per un lungo periodo e poi sostituito da Dexter Fletcher. In precedenza Rami Malek aveva dichiarato di non essere a conoscenza dei dettagli della vita privata del regista:

Per quanto ne so, sono stato preso in considerazione prima che venisse scelto Bryan. Cosi, per circa un anno, non ho mai controllato la veridicità di queste accuse. A dire il vero non sapevo molto di Bryan. Penso che le accuse siano qualcosa di cui, che ci crediate o no, sinceramente non ero a conoscenza.

 A seguito delle recenti accuse di molestie sessuali contro Singer, l’attore ha espresso tutta la sua solidarietà nei confronti delle vittime di violenze:

Il mio affetto va a tutti coloro che hanno dovuto vivere un’esperienza come quelle che ho ascoltato, è terribile, ed è sconvolgente quando queste cose accadono. Posso immaginare cosa stiano passando e quanto questi momenti possano essere difficili. Nell’era del #MeToo queste cose accadono ancora, è una situazione orribile.

Nonostante gli scandali e le vicissitudini, Bohemian Rhapsody punta dritto alla notte degli Oscar 2019, con ben cinque nomination: Miglior film, miglior attore protagonista, miglior montaggio, miglior montaggio sonoro e miglior mixing sonoro.

LEGGI ANCHE: Bryan Singer: il regista accusato di molestie si difende citando Bohemian Rhapsody