Abbiamo imparato fin da piccoli ad aspettare pazientemente ogni settimana la nuova puntata di una serie tv. Uno sforzo incredibile nel ricordare tutti i passaggi importanti nelle precedenti puntate, nel cercare di seguire con attenzione l’episodio per non perdere nemmeno una parola, anche mentre passavano davanti alla tv con l’aspirapolvere nella scena meno opportuna, che tanto poi un cellulare squillava sempre nel momento sbagliato e sul finale dell’episodio arrivava a casa la prozia da salutare. Siamo stati degli eroi a non demordere, ma adesso la nostra attività a tempo pieno da divoratori di serie tv può continuare indisturbata: finalmente lo streaming è entrato nelle nostre vite e con esso il binge watching.

Così abbiamo potuto dire addio a quell’inutile attesa di un’intera settimana per vedere la nuova puntata della nostra serie, ai pomeriggi di pioggia noiosi e alle corse in tram senza aver nulla da fare: lo streaming possiamo guardarlo ovunque e ci permette di guardare serie tv complete, di divorare una puntata dopo l’altra. Abbiamo scoperto l’assoluta comodità di lasciare in sospeso su Netflix migliaia di serie e di riprenderle dal momento in cui le avevamo lasciate. Siamo stati talmente tanti a macinare episodi delle nostre serie preferite che abbiamo scatenato un nuovo fenomeno globale, proprio il binge watching. Sappiamo cos’è, ma sappiamo in cosa si traduce nelle nostre vite?

I nostri amici sono i sosia perfetti dei personaggi delle serie tv che stiamo guardando

binge watching cinematown.it

Viviamo inevitabilmente con in testa qualche storia in sospeso. E continuiamo a pensarci talmente tanto durante la giornata che i personaggi delle serie impariamo a conoscerli benissimo. Conosciamo gli attori e i loro lineamenti abbastanza bene da avere illuminazioni incredibili su come, mentre guardate Big Little Lies, la nostra amica sia uguale a Shailene Woodley, oppure il nostro professore di fisica sia identico a David Schwimmer, il Ross di Friends. Lo stress post binge watching ha conseguenze repentine che capitano continuamente: al supermercato, in ufficio, in palestra. È divertente: è come vivere continuamente in Dov’è Wally?.

I patti con gli amici per guardare una serie tv insieme saranno sempre infranti

binge watching cinematown.it

Il binge watching può essere un’attività svolta in compagnia, però questo porterà sempre a qualche spoiler non voluto o a qualche litigio. A chi non è mai successo di guardare una serie tv con un amico per 20 episodi e non poter aspettare il giorno dopo per finire la serie insieme? È quasi impossibile non premere play quando c’è il finale di stagione dietro l’angolo! Eppure c’era un patto e il nostro amico ci scoprirà di sicuro: commenteremo qualche episodio su twitter, oppure ne parleremo nel gruppo su whatsapp con gli amici. Quindi, regola d’oro dei binge-watchers: finire sempre la serie prima degli amici per non avere spoiler! Barney di How I Met Your Mother la metterebbe nel Bro Code.

Attenti agli spoiler!

binge watching cinematown.it

Tutti i veri binge-watchers lo sanno: prima di aver visto i finali di stagione più importanti e attesi, mai aprire i social! Lo sa bene chi aspettava da otto anni che finisse il Trono di Spade: un’attesa incredibile di tre anni per scoprire come sarebbe andata a finire una serie epica e chi sarebbe finito sul trono. Dopo aver fatto teorie su teorie con gli amici e sul social, finalmente al momento della messa in onda in tantissimi non hanno resistito, oppure hanno dimenticato per un attimo che i social sono terreno pericolosissimo e pieno di spoiler! Così sono entrati distrattamente su Facebook per controllare le notifiche e sulla home hanno trovato una valanga di foto dell’ultima puntata e della morte di una delle protagoniste (no spoiler! nemmeno dopo mesi!). Quindi, seconda regola d’oro del binge-watcher: mai entrare sui social prima di aver visto l’ultima puntata!

Serie tv e junk food sono l’accoppiata vincente!

binge watching cinematown.it

Un altro fenomeno che ci accomuna tutti è il consumo giornaliero di junk food, perché una puntata va vista fino alla fine e non si può mettere pausa e andarsene via così prima che la puntata non sia finita. E allora già sappiamo di doverci attrezzare con buste di patatine, pop corn e bibite zuccherate. Ma il vero binge watcher professionista, quando non c’è nessun altro in casa, preparerà la sua cena preferita e la consumerà direttamente sul divano di casa davanti allo schermo. C’è qualcosa di meglio?

Leggi anche: Netflix e il sonno – scovati i calzini che mettono in pausa se crolli durante una puntata

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni