Directing Nudity & Simulated Sex: nascono le linee guida per evitare scene di sesso nei film

Directing Nudity & Simulated Sex nymphomaniac cinematown.it

Promosse da Directors UK, Directing Nudity & Simulated Sex sono linee guida che mirano ad evitare scene troppo esplicite nei prodotti audiovisivi.


Il Regno Unito si erige a primo stato al mondo ad aver divulgato delle linee guida sulla rappresentazione della nudità e del sesso simulato. Promosse da Directors UK – associazione professionale dei registi – le linee guida Directing Nudity & Simulated Sex sono, stando a quanto sostenuto dall’organizzazione, “nate dalla necessità di stabilire aspettative professionali chiare e condivise applicabili per tutti coloro che sono coinvolti nella creazione di contenuti espliciti, con l’obiettivo che diventino prassi lavorative standard del settore”.

La notizia arriva a seguito delle dichiarazioni di Emilia Clarke, la quale ha ammesso di essersi trovata in difficoltà ad affrontare le scene di nudo nelle prime stagioni di Game of Thrones, arrivando addirittura a piangere in bagno prima delle riprese. Le linee guida Directing Nudity & Simulated Sex mirano a fornire migliori pratiche da adottare per i registi, produttori, scrittori, interpreti, direttori di casting, guardaroba e trucchi, agenti e coordinatori dell’intimità. Riguardano le dinamiche di casting, le scene di violenza sessuale, la pianificazione delle inquadrature in modo che aderiscano alle nuove clausole contrattuali, spingendo verso nuove soluzioni creative direttamente sul set.

Le linee guida sono state stabilite in consultazione con i registi membri del Regno Unito, gli organismi del settore e con professionisti di tutte le discipline per garantire le migliori pratiche standardizzate in tutto il settore. Vengono inoltre supportate da BAFTA, BFI, la Castild Director’s Guild, Equity e Writers ‘Guild of Great Britain, nonché dai gruppi di difesa del settore Era 5050 e Time’s Up UK. Gli stessi BAFTA hanno dichiarato:

I registi del Regno Unito sono stati di grande aiuto nel definire le forme di bullismo intersettoriale e le linee guida sulle molestie che abbiamo pubblicato nel 2018. Hanno davvero abbracciato la missioni e creato una serie di risorse aggiuntive che si basano sul rispetto reciproco, aiutando i membri della produzione non solo ad affrontare comportamenti scorretti quando ne sono testimoni, ma anche a riconoscere il loro ruolo nel creare un ambiente in cui bullismo, molestie e tutti i tipi di comportamento coercitivo non sono tollerati.

LEGGI ANCHE: Game of Thrones – Emilia Clarke ha odiato le scene di sesso dello show

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it