Ser Davos si schiera con le Sardine, in puro stile GOT: «sostieni Salvini? Va******lo!»

liam cunningham cinematown.it

Liam Cunningham ha sostenuto a spada tratta su Twitter il Movimento delle Sardine, senza risparmiarsi insulti diretti ai sostenitori dell’estrema Destra.


Non è mai stato il personaggio solito ad intonare inni e a sostenere fragorosamente gli ideali dei suoi superiori, ma se c’è una cosa che Ser Davos ha sempre saputo fare è stato rimanere fedele alle buone cause e sopratutto consigliare e spronare senza riserva i suoi compagni. L’interprete del personaggio, Liam Cunningham, ha mantenuto questa tendenza anche nella sua vita digitale, con un condimento dal gusto un po’ più oltre la Barriera. Si è infatti schierato assieme al Movimento delle Sardine, o almeno a quanto sembra, ritwittando un post di un profilo anti fascista su Twitter, inneggiando un Bella Ciao digitale che non può non aver infiammato gli animi degli aderenti al movimento.

Sarà che in quel momento Liam Cunningham si sia sentito travolto da tanta voglia di tutelare la libertà, fatto sta che di lì a poco uno scambio di tweet è finito agli insulti diretti, guadagnati da un utente italiano che attualmente ha già rimosso il tweet, che stando alle fonti invitava l’attore a “farsi gli affari suoi e che in Italia non ci sia il fascismo”, ma solo il pieno di comunisti. Al ché Cunningham – manco fosse il Mastino – gli ha dato del salviniano invitandolo ad andare a farsi fottere. Una presa di posizione piuttosto sincera, che non lascia spazio a contraddizioni e che elevano Ser Davos a membro ad honorem del neonato Movimento che tanto sta facendo in Italia per dimostrare agli estremisti quali siano i sentimenti dei cittadini, ben lontani dal populismo.

Liam Cunningham non è il primo sostenitore dell’anti fascismo nel mondo dello spettacolo. Qualche mese fa infatti, Jim Carrey si era intrattenuto in una discussione su Twitter con Alessandra Mussolini, dopo aver pubblicato un suo disegno ritraente il Duce in Piazzale Loreto, come monito per quelli che sostengono gli estremismi. A bacchettare l’attore di Game of Thrones però, quasi a confermare l’incoerenza dei populisti, sarebbe stato un profilo italiano amante convinto degli Stati Uniti, del cattolicesimo… e del Trono di Spade!

LEGGI ANCHE: Jim Carrey vs Alessandra Mussolini

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it