The Irishman: attori e registi raccontano l’esperienza di lavorare assieme

martin scorsese the irishman cinematown.it

Durante i recenti festival cinematografici, vari membri del cast e Martin Scorsese hanno raccontato la loro esperienza in The Irishman.


Quando Robert De Niro e Martin Scorsese decisero di collaborare ancora una volta assieme dopo Casinò, si posero l’obiettivo di mettere assieme la squadra migliore in assoluto. Le vicende dietro a The Irishman sono diverse e davvero lontane nel tempo, specialmente quelle legate al cast. In un recente intervento all’AFI FEST, Scorsese disse che Al Pacino era sempre stato qualcosa di irraggiungibile, raccontando come fu proprio De Niro a metterli in contatto, perché sapeva che quella era la scelta migliore per il ruolo di Jimmy Hoffa. Anche i produttori erano alle prese con diversi dilemmi, tramutatisi in sfide avvincenti, come ha detto Jane Rosenthal:

Se avessimo messo insieme De Niro e Scorsese, sarebbe per forza venuto qualcosa di davvero speciale. Eravamo di nuovo alle prese con questo mondo di gangster, ma cosa avrebbe reso The Irishman diverso da Quei bravi ragazzi e Casinò, quanto sarebbe stato diverso per Martin dedicare tempo ed energie al progetto, e per Robert come attore?

Anche Pacino ha detto la sua sul film, in particolare sul regista, durante il Festival cinematografico internazionale di Santa Barbara:

Sperimenta e rischia sempre, è davvero bello fidarsi di lui. Riesce a prepararti perfettamente per la parte, ti coinvolge, è sempre nella mischia. Le cose ti vengono fuori senza rendertene conto perché hai lui affianco, riesce ad ottenere le migliori performance da tutti.

Con The Irishman aveva in mente qualcosa di nuovo da dire sulla nostra tradizione cinematografica e sui nostri percorsi, è molto più di una semplice storia. È stato un enorme dono da parte sua.

Scorsese ha recentemente accettato il Kirk Douglas Award come eccellenza del cinema a Santa Barbara, occasione nella quale ha espresso la sua opinione sulle produzioni attuali:

Oggi siamo in un mondo in cui la recitazione deve essere particolarmente attenta. Tanti iniziano a credere che molte qualità possano essere sostituite da algoritmi e formule aziendali. Dobbiamo ricordarci sempre che siamo noi l’unica soluzione migliore. Non c’è alternativa ai singoli fattori umani.

The Irishman è attualmente in alcuni cinema in tutto il mondo ed è programmato per il rilascio in piattaforma questo 27 novembre. Le altre produzioni di casa Netflix che gli staranno alle calcagna nella corsa ai premi maggiori saranno Marriage Story, Dolemite is my name, Il re e The two papes, tutto già acclamati e premiati durante i festival autunnali.

LEGGI ANCHE: Martin Scorsese – come è stato lavorare con Al Pacino in The Irishman 

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni