Il Tribeca Film Festival è stato rimandato a causa dello scoppio del Coronavirus

tribeca cinematown.it

Il Tribeca Film Festival di quest’anno era programmato per il 15-26 aprile, ma è stato rimandato a causa del Coronavirus.


L’edizione 2020 del Tribeca Film Festival è stata rinviata, l’hanno confermato fonti del festival di New York a IndieWire giovedì scorso, a causa dello scoppio del coronavirus. Il Tribeca di quest’anno è stato programmato per il 15-26 aprile a New York City e, per la prima volta, nel New Jersey.

“Abbiamo fondato il Tribeca Film Festival come un modo per curare la nostra comunità dopo la devastazione degli attacchi dell’11 settembre del 2001. Eravamo determinati a superare la nostra paura e ansia unendoci insieme”, ha affermato Jane Rosenthal, co-fondatrice e CEO di Tribeca Enterprises, in una dichiarazione. “È nel nostro DNA avanzare mentre ci si prende cura della nostra comunità. Abbiamo preso la difficile decisione di posticipare il 19° Tribeca Film Festival (15-26 aprile) sulla base dell’annuncio del Governatore Andrew Cuomo, secondo cui eventi di almeno 500 persone sono stati banditi a causa della diffusione del nuovo coronavirus. Ci impegniamo a garantire la salute e la sicurezza del pubblico supportando al contempo i nostri amici, registi e storyteller che considerano Tribeca come una piattaforma per mostrare il loro lavoro al pubblico. Daremo un aggiornamento a breve con i nostri piani”.

Il programma del Tribeca Film Festival di quest’anno ha coinvolto 124 cineasti di 33 paesi diversi, tra cui 95 prime mondiali. La sezione cortometraggi comprendeva 64 cortometraggi provenienti da 20 paesi diversi. La notizia del rinvio del festival cinematografico è arrivata dopo un’ondata di cancellazioni e rinvii in tutto il settore a New York: giovedì il governatore Andrew Cuomo, ha chiesto la chiusura temporanea delle esibizioni di Broadway. Anche il Lincoln Center, la Carnegie Hall e il Metropolitan Museum of Art hanno annunciato la chiusura. Il 49° New Directors/New film verrà posticipato, così come il 46° Chaplin Award Gala in onore di Spike Lee. A livello nazionale, la Walt Disney Company chiuderà i suoi parchi a tema della California – un altro annuncio tra i numerosi arresti in corso, in risposta allo scoppio del virus.

LEGGI ANCHE – Coronavirus: sospesa la produzione di “Official Competition”, il film con Antonio Banderas e Penelope Cruz

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tvcinematown.it