Abigail Disney contro la società: «avete licenziato 100 mila dipendenti e mantenuto gli spropositati bonus dei dirigenti»

abigail disney cinematown.it

Abigail Disney ha aspramente criticato le decisioni dell’azienda, che ha licenziato centomila lavoratori e conservato i bonus miliardari dei dirigenti.


La decisione dei Walt Disney Studios di smettere di pagare oltre cento mila dei suoi dipendenti proteggendo i bonus dei dirigenti aziendali ha suscitato l’ira dell’erede Abigail Disney, che martedì ha criticato la società in una serie di tweet. Il thread è stato causato da una pubblicazione apparsa sul Financial Times, in cui veniva approfondita la scelta di Disney di non sostenere le centinaia di migliaia di impiegati per sostenere le spese di manutenzione aziendale, che grazie alla mancata erogazione degli stipendi gli farà risparmiare 500 milioni di dollari al mese.

Sebbene la Disney sia una delle tante aziende ad adottare misure simili durante la pandemia, Abigail Disney, che non ha una posizione nella società, ha contestato la stessa per la politica di protezione dei suoi bonus esecutivi e i dividendi degli azionisti, che in genere equivalgono a pagamenti semestrali di 1,5 miliardi di dollari. Tra i messaggi più forti scritti su Twitter dall’erede, uno in particolare cita:

Il vero oltraggio è, ovviamente, rappresentato da quei bonus. Tutti i loro 1,5 miliardi pagherebbe gli stipendi di tre mesi ai lavoratori in prima linea. Invece andrà a persone che hanno già ricevuto bonus succulenti per anni.

Abigail Disney ha più volte espresso il suo punto di vista molto critico sul trattamento della Disney nei confronti dei suoi lavoratori e sui dirigenti che guadagnano una somma esponenzialmente troppo sproporzionata rispetto ai lavoratori ordinari. In precedenza aveva definito lo stipendio di 65,6 milioni di dollari del presidente della Disney Bob Iger, che era 1424 volte lo stipendio dell’impiegato medio dell’azienda. Ha osservato che la pandemia sta causando particolari sfide per la società, ma che non dovrebbero consentire alla stessa di interrompere i pagamenti dei dipendenti mentre protegge i bonus dei dirigenti.

Questa società deve fare di meglio. La Disney affronterà un paio d’anni difficili, certo. Le sfide sono esistenziali, ma ciò non costituisce il permesso di continuare a saccheggiare e approfittarsene da parte della direzione.

LEGGI ANCHE: Onward ha sottolineato un enorme problema di Disney – non sa ancora come rappresentare gli LGBT

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it