Fox News chiede venia per aver pubblicato fotografie modificate sulle proteste di Seattle

Strano ma vero, anche un'emittente dichiaratamente scorretta come Fox News ha chiesto scusa per il danno procurato all'opinione pubblica.
Fox News black lives matter cinematown.it

Con uno slancio di onestà intellettuale al di fuori degli standard di Fox News, l’emittente ha chiesto scusa per aver pubblicato materiale fuorviante.


Con uno slancio di onestà a dir poco sconcertante per gli standard etici a cui ci ha abituati Roger Ailes, Fox News ha prontamente rimosso dal suo sito web delle foto spudoratamente ritoccate sulle proteste tenutesi a Seattle. La foto postata venerdì dall’emittente ritraeva infatti un uomo armato di fucile di fronte a una finestra spaccata. Un’altra immagine mostrava un’auto in fiamme e un negozio con una persona che correva per strada con la scritta “Crazy Town”.

È stata mostrata nel contesto di un articolo sulle proteste a Seattle, ma la foto era in realtà di St. Paul, Minn., scattata il 30 maggio, secondo il New York Times, la CNN e il Seattle Times. Al ché Fox News ha rimosso le foto dopo varie inchieste da parte del Seattle Times, che ha definito l’incidente “una chiara violazione degli standard etici per le organizzazioni giornalistiche”. Una nota del redattore è stata aggiunta agli articoli con le foto travisate:

“Un collage di foto sulla home page di FoxNews.com che originariamente accompagnava questa storia includeva più scene della ‘Capitol Hill Autonomous Zone’ di Seattle e dei disordini a seguito delle recenti proteste. Il collage non ha chiaramente delineato il contesto di queste immagini e da allora è stato sostituito. Inoltre, una recente raffigurazione delle scene in corso a Seattle includeva erroneamente un’immagine di St. Paul. Fox News si scusa per questi errori.”

I manifestanti contro la morte di George Floyd hanno occupato una parte degli isolati della città di Seattle, definendola la zona autonoma di Capitol Hill, e la polizia ha permesso loro di presidiarla, secondo il The New York Times. L’area è stata sede di discorsi, musica e proiezioni di film sul sistema di giustizia penale. Insomma, decisamente nulla di quanto Fox News, famosa per la sua abilità manipolatoria di stampo repubblicano, ha mostrato sul suo sito.

LEGGI ANCHE: “Pace, Giustizia, Niente Paura”: così David Lynch si schiera col Black Lives Matter

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it