Anni 90: perché i prodotti televisivi dell’epoca stanno tornando di moda

anni 90 CinemaTown.it

Gli anni 90 non finiranno mai di emozionarci. Una semplice vena nostalgica del tempo che passa, o le origini della società odierna e delle sue conquiste?


I’ll be there for you… Netflix, soprattutto per finire la maratona di Friendsvedere gli episodi del reboot di Sabrina ed il film su Baywatch (una volta disponibile in catalogo). Negli ultimi tempi il mondo del cinema, della moda e della TV sembra aver riscoperto magicamente il mondo degli anni 90. Sui nostri schermi stanno tornando le corse sulla spiaggia a rallentatore di Baywatch, i drammi di Beverly Hills 90210 e le storie d’amore e di amicizia di Friends. Un’ondata di gioia mista a nostalgia per chi già aveva avuto il piacere di vedere gli episodi proprio durante la messa in onda originale, ed una scoperta più o meno piacevole per le nuove generazioni, che sembrano essere così lontane da quel mondo fatto di coinquilini, sole e licei.

Ma perché questo ritorno alle origini? C’è qualcosa che il mondo della TV attuale non è in grado di offrire ai suoi spettatori, e che deve andare a cercare nelle serie TV anni 90 che hanno fatto la storia dell’intrattenimento sul piccolo schermo? Sembra proprio di sì. Da un punto di vista sociale, siamo lontani anni luce dai tempi di Friends, in cui Ross non riusciva ad accettare la relazione della ex moglie con un’altra donna, o dai fisici perfetti dei bagnini di Baywatch che tutti invidiavamo. Oggi siamo lontani da tutto questo, e forse proprio qui sta il bello ed il brutto di questo ritorno agli anni 90.

anni 90 cinematown.it

In un mondo in cui non c’è più adolescenza e tutto è accettato indipendentemente dall’età, forse le situazioni descritte in quei telefilm anni 90, che oggi ci sembrano paradossali, ci danno un segnale di cosa e quando si dovrebbero compiere certi passi. In Friends Rachel scappava da un matrimonio all’età di 26 anni, riconoscendo che non sapeva veramente quello che voleva. In Beverly Hills Donna era alle prese con il suo primo ragazzo, nonostante fosse una delle ragazze più popolari della scuola. Facce pulite che oggi ci sembrano così diverse e lontane, anche se sono passati “solo” 20 anni.

Eppure rivedere in TV gli episodi di queste serie anni 90 ci hanno fatto capire qualcosa di importante: quanta strada abbiamo fatto per l’uguaglianza di genere. Quei modelli scultorei, magrissimi dai lunghi capelli biondi sono ormai lontani, a favore di una consapevolezza personale che è più importante di qualsiasi costume da bagno rosso. A questo punto, attendiamo con ansia il ritorno di Buffy, dal momento che – forse – quello di Streghe  ci ha un po’ deluso.

LEGGI ANCHE: I migliori thriller degli anni ‘90