Gli attori che non hanno vinto l’Oscar per la loro miglior performance

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

Tra gli attori che non hanno vinto l’Oscar per la loro miglior performance, spiccano alcuni ruoli rimasti nella cultura pop in maniera indelebile.


L’Academy Award è ovviamente il premio più importante nell’industria cinematografica, ma non sempre viene assegnato alla giusta performance. Persino gli attori che saranno per sempre considerate leggende, sono tornati a casa a mani vuote per i loro più grandi lavori. Qui di seguito troverete una lista di icone e veterani nominati agli Oscar. Alcuni di loro sono riusciti a vincere il trofeo ad un certo punto della loro carriera e, per quanto siano state vittorie dure da ottenere, questi attori che non hanno vinto l’Oscar hanno comunque sfiorato la statutetta anche nei casi più eclatanti.

Montgomery Clift –Vincitori e vinti

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

Montgomery Clift ha avuto una carriera di soli sette film ma è stato nominato per ben quattro Oscar ed è ancora considerato una leggenda di Hollywood; purtroppo non ha mai vinto una statuetta. Avrebbe potuto vincere per il suo fantastico lavoro in The Search, Da qui all’eternità e soprattuto per Un Posto al Sole, tutti film dove mostra il suo naturale approccio alla recitazione, molto raro tra i primi anni dell’età oro.

Ma ancora più imperdonabile, è stata la perdita della nomination per una delle sue performance finali: Vincitori e Vinti. Era candidato nella categoria di miglior attore non protagonista per il suo indimenticabile ruolo come vittima del nazismo. Vinse invece George Chakiris per West Side Story. Forse la concisione della performance di Clift lo ha trattenuto, ma negli ultimi momenti del film ha accentuato il terrore del traumatico passato come risultato di una mente danneggiata, sotto la pressione di una vera e propria testimonianza. Egli ha trasportato il tutto in una singola scena, ed è stato probabilmente uno dei momenti più memorabili della sua carriera, nonostante sia uno degli attori che non hanno vinto l’Oscar.

 Kirk Douglas – Orizzonti di gloria

attori che non hanno vinto l'Oscar cinematown.it

Anche se è stato riconosciuto per il suo grande lavoro con un Oscar onorario, Kirk Douglas non ha mai ricevuto un premio. Ha avuto però tre nomination e si sarebbe meritato la vittoria per il suo ruolo di Vincent Van Gogh in Brama di vivere. Avrebbe potuto ottenere dei riconoscimenti anche per le sue performance in Spartacus o L’asso nella manica, ma per quei film non è stato neppure nominato, rendendo questo aneddoto ancora più sconcertante nella vita degli attori che non hanno vinto l’Oscar.

L’attore non ha vinto alcun premio per Orizzonti di gloria, di Stanley Kubrick e forse il più grande ruolo della sua carriera, dove porta una rabbia contro i crimini di guerra circostanti che tengono lo spettatore incollato allo schermo, ed evoca sensazioni da pelle d’oca quando la sua furia viene portata in primo piano. È una performance al di là del comando che dimostra le qualità più forti di Douglas come attore.

Charlie Chaplin – Il grande dittatore

attori che non hanno vinto l'Oscar cinematown.it

Vincitore di due Oscar onorari, Charlie Chaplin è il volto del cinema muto, che non ha mai vinto premi per nessuna delle sue esibizioni. La sua impareggiabile recitazione sarebbe dovuta essere abbastanza per guadagnarsi il premio grazie a film come Luci della città e Tempi moderni. Gli Academy hanno avuto numerose opportunità per riconoscere il lavoro di Chaplin, soprattutto per il suo ricorrente personaggio di Charlot (ormai colonna portante del cinema), ma purtroppo non l’hanno fatto.

La sola candidatura che ha ricevuto l’attore è stata per la miglior performance, sicuramente degna di Oscar, per Il grande dittatore. Chaplin ha interpretato in modo esilarante i doppi ruoli del dittatore Hitler e un barbiere ebreo, che mostravano una forte somiglianza. Ha messo in mostra il suo genio comico non solo nelle caratteristiche fisiche, ma anche in modi più sottili utilizzando diversi vocalismi. Inoltre, l’attore chiude il film con un bellissimo discorso che ispira i cittadini durante lo spaventoso periodo politico, e le sue parole sono altrettanto rilevanti nel clima di oggi, nonostante Chaplin sia uno degli attori che non hanno vinto l’Oscar per una delle sue performance.

James Stewart – La vita è meravigliosa

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

James Stewart, l’eroico hollywoodiano, parlava a gran voce di spettacoli commoventi, molti dei quali erano giustamente stati nominati agli Oscar. Una vittoria sarebbe stata meritata per il suo ruolo volitivo in Mr. Smith va a Washington, invece ha vinto un anno dopo per un ruolo più leggero in Scandalo a Philadelphia in cui incanta come sempre, ma mostra a stento le sue migliori capacità. La performance che incarna la più grande delle abilità di Stewart e supera il suo carisma di marchio, è quella in La vita è meravigliosa.

Nel ruolo più emblematico della sua carriera, l’attore cattura i cuori di tutti per romperli mentre il film procede, rendendo il personaggio ancora più edificante. È una performance che nessun altro attore avrebbe potuto regalare. Purtroppo l’Oscar è andato a Fredric March per I migliori anni della nostra vita, una performance molto meno iconica, anche se molto buona. Stewart è quello che ha mantenuto un posto fisso nei ricordi del pubblico e continuerà a farlo per decenni o anche secoli a venire, quindi è strano pensare che sia uno degli attori che non hanno vinto l’Oscar.

Paul Newman – La gatta sul tetto che scotta

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

Noto per aver giocato col fuoco e con tendenze autodistruttive, Paul Newman ha reso ognuno dei suoi personaggi interessante e impossibile da allontanare, anche quando ha toccato il fondo. L’attore ha ricevuto un Oscar onorario e uno umanitario; la sua unica vittoria è stata per la sua interpretazione in Il colore dei soldi, dopo dieci nomination per oltre sei decenni. Mentre era accattivante come sempre, Newman ha recitato in un film decisamente più grande decenni prima, Lo Spaccone, per il quale il premio sarebbe stato certamente meritato, ma anche in quel caso – e non il più eclatante – Newman è tra gli attori che non hanno vinto l’Oscar. Era anche degno di una statuetta per Nick mano fredda, dove ha dato il meglio di sé.

Ognuno dei suddetti ruoli è un valido esempio del miglior lavoro che l’attore abbia mai fatto, ma forse il più iconico di tutti è stato quello per il quale ha ricevuto la sua prima nomination all’Oscar: La gatta sul tetto che scotta. Il film ha dato a Newman il ruolo di un ex atleta ferito che ha ceduto all’alcolismo e intanto si occupa di un matrimonio in declino e si confronta con il padre quasi in fin di vita per la loro relazione fallita. L’attore porta il peso del suo corpo indebolito con una stampella, e il rimpianto al suo interno, traducendo la sua tensione emotiva attraverso i suoi intensi occhi blu. È stato un magnifico esempio per quello che in seguito avrebbe dovuto vincere l’Oscar, preso invece da David Niven, per il suo ruolo in Tavole separate, una delle perfromance più mediocri per ottenere un tale onore.

James Dean – La valle dell’Eden

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

James Dean si inserisce in questa lista senza esitazioni, nonostante abbia recitato in soli 3 film. Avrebbe certamente dato molte altre prestazioni fenomenali se non fosse scomparso all’età di 24 anni, ma le tre che ha dato erano sufficienti a marchiarlo come leggenda del cinema. Di queste, due sono state nominate agli Oscar, ma non ha mai vinto la statuetta. Per quanto eccellente fosse stato ne Il Gigante, furono le sue due esibizioni nel 1955 che meglio esemplificarono la sua passione e presenza naturalmente accattivante. Il suo ruolo più iconico è stato in Gioventù bruciata, per il quale una vittoria agli Oscar sarebbe stata meritata, ma purtroppo non è stato nominato.

La valle dell’Eden è stato il film che ha presentato Dean agli spettatori, ed è quello che contiene la performance più bella della sua filmografia breve ma sbalorditiva, degna degli attori che non hanno vinto l’Oscar. Da giovane in conflitto con suo fratello, estraniato dalla madre e alla disperata ricerca di attenzione da parte di suo padre, Dean si avvicina al personaggio dell’età adulta con una dolorosa vulnerabilità a differenza di qualsiasi cosa vista in un giovane attore prima di lui. In una scena, avrebbe dovuto reagire al rifiuto di suo padre con ira, invece, Dean ha istintivamente abbracciato l’uomo per chiedere il suo affetto. Quell’anno Ernest Borgnine ha portato a casa l’oro per la sua immensa performance in Marty, vita di un timido, ma è un peccato che Dean abbia perso.

Dustin Hoffman – Il laureato

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

Nominato per sette premi Oscar come miglior attore, tra cui due vittorie, Dustin Hoffman è uno degli attori più amati del suo tempo. Era eccellente in ciascuno dei suoi ruoli: come padre determinato in Kramer contro Kramer e come fratello autistico in Rain Man – L’uomo della pioggia. Una delle sue migliori performance è stata in Un uomo da marciapiede, interpretando un truffatore malato e storpio, ma ottimista. Nonostante la pellicola abbia vinto il premio come miglior film, Hoffman ha perso la vittoria contro John Wayne per il suo ruolo ne Il Grinta.

Come ragazzo affascinante, timido e ansioso, coinvolto in una rete di situazioni difficili, Hoffman ha attirato l’attenzione con il suo ruolo da protagonista ne Il laureato. È l’apice delle commedie romantiche, così come lo è la performance dell’attore, piena di scene impeccabili, realistiche e in seguito ridicolmente divertenti. Il personaggio si sviluppa poi senza problemi quando si innamora e afferma ciò che vuole per il suo futuro con totale passione. Hoffman ha perso l’Oscar contro Rod Steiger in La calda notte dell’ispettore Tibbs, una performance forte, ma in nessun modo vicino alla capacità di resistenza del lavoro senza tempo di Hoffman, purtroppo tra gli attori che non hanno vinto l’Oscar.

Jack Nicholson – A proposito di Schmidt

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

Jack Nicholson, la sfortunata leggenda in pensione, detiene il maggior numero di nomination agli Oscar di qualsiasi attore nella storia, con ben dodici nomination e tre vittorie. Tre su dodici non è male, ma considerando la quantità di prestazioni di alta qualità che ha dato, poteva ricevere più riconoscimenti. Ha vinto il premio come miglior attore non protagonista per Voglia di tenerezza, ma è stato molto più degno di questo premio in film come Easy Rider e Reds. Ha vinto anche il premio come miglior attore per Qualcosa è cambiato, anche se in realtà è una performance poco apprezzata. Avrebbe dovuto ricevere l’Oscar per il suo lavoro in film come Cinque pezzi facili, Chinatown o L’ultima corvé. Per fortuna, ha vinto per Qualcuno volò sul nido del cuculo, una performance eccellente.

In A proposito di Schmidt, Nicholson è ricco di sfumature ed è il più impattante. Dà una performance sottilmente tragica che sembra del tutto sincera e spesso funziona in termini di umorismo in contrasto con i personaggi più fiammeggianti che lo circondano. Il suo viaggio verso la scoperta di sé risulta commovente grazie all’onestà nella rappresentazione di Nicholson. La scena finale del film contiene la recitazione più emozionante che lui abbia mai fatto, dato che il suo personaggio riceve finalmente la certezza che la sua vita ha avuto un significato per gli altri. Avrebbe dovuto conquistare un’altra vittoria, ma ha perso contro Adrien Brody ne Il pianista, un’altra grande prestazione in un anno molto competitivo, ma che non poteva rendere Nicholson uno degli attori che non hanno vinto l’Oscar per la miglior performance.

Al Pacino – Quel pomeriggio di un giorno da cani

attori che non hanno vinto l'oscar cinematown.it

Portando infinita intensità in ogni sua parte, Al Pacino si è guadagnato un posto nella lista delle leggende di Hollywood con performance che possono uccidere con un semplice sguardo. L’attore è stato nominato per otto Oscar, ma ha vinto solo l’ultimo per compensare il resto di Scent of a Woman – Profumo di donna. E’ un classico ruolo di Pacino che fornisce più di quanto accreditato, ma l’incapacità dell’Academy di premiarlo prima di questo film, dimostra ulteriormente quel poco che significano alla fine della giornata.

Pacino non ha nemmeno ricevuto una nomination per la sua gloriosa performance in Scarface, ed è un crimine che non abbia ricevuto un premio per il suo lavoro ne Il Padrino e Il Padrino: Parte II. Il suo brillante passaggio da buon eroe di guerra a boss spietato della mafia è una delle più grandi caratterizzazioni del cinema e gli consente di mostrare ogni aspetto della sua maestria di recitazione.

Detto questo, c’è un’altra performance di Pacino che può superare questo successo: il suo intrepido e indimenticabile lavoro in Quel pomeriggio di un giorno da cani come protagonista, rapinatore di banche e omosessuale negli anni 70, acquisisce non solo simpatia ma puro stupore per i livelli di coraggio esposti. Mentre l’attore è conosciuto per essere un pò esagerato in ruoli stravaganti, il suo ritratto qui porta completo realismo anche durante scenari più drammaticamente intensificati. Era assolutamente un lavoro degno di un riconoscimento, ma che è rimasto nella storia come uno degli attori che non hanno vinto l’Oscar.

Marlon Brando – Un tram che si chiama Desiderio

attori che non hanno vinto l'Oscar cinematown.it

Acclamato da molti come il più grande attore del cinema di tutti i tempi, Marlon Brando si adatta sicuramente alla lista di leggende con la sua presenza magnetica, l’affascinante imprevedibilità e l’intrepida esposizione di emozioni profondamente personali, anche in un momento in cui tali cose erano praticamente inesistenti nei suoi film. Come con Pacino, Brando è stato nominato per otto Oscar, di cui ne ha vinti due per Fronte del porto e Il Padrino. Avrebbe dovuto ottenere il premio per Ultimo tango a Parigi, nel ruolo forse più allegro che abbia mai interpretato, e avrebbe anche meritato un premio come miglior attore non protagonista in Apocalypse Now, ma ha perso la nomination.

Ognuna di queste esibizioni potrebbe essere considerata la migliore che abbia mai dato, ma senza dubbio il miglior lavoro della sua carriera è stato quello per cui ha ottenuto la sua prima nomination, introducendo i suoi talenti senza eguali al mondo. La performance è stata quella di un marito brutale e scortese in Un tram che si chiama Desiderio, in cui Brando ha praticamente rivoluzionato il mestiere di recitazione cinematografica con la sua crudezza al posto della teatralità. La sua voce insolitamente nasale, la sua fisicità imponente e il suo atteggiamento avvincente, portano un colore vibrante in un film in bianco e nero. Sorprendentemente questa esibizione non ha vinto l’Oscar, andando invece a Humphrey Bogart per una performance praticamente standard in La regina d’Africa. Tuttavia, Brando rimane sì uno degli attori che non hanno vinto l’Oscar, ma pur sempre uno dei più grandi attori del cinema e un personaggio cruciale per il progresso degli stili di recitazione.

LEGGI ANCHE: Analisi del monologo de Il grande dittatore

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it