Joker: hackerata la trama del film con Joaquin Phoenix (SPOILER)

joker cinematown.it

Dopo i primi screen test del Joker di Joaquin Phoenix, la trama del film è stata hackerata. Ecco dunque le principali anticipazioni (allerta SPOILER).


Dopo i primi screen test con un pubblico di prova, la segretissima trama di Joker di Todd Phillips sarebbe stata purtroppo hackerata da ignoti. Alcuni punti importanti del film sono già sul web, sebbene non siano stati confermati da alcuna fonte, e d’altronde non potrebbe certo essere altrimenti. Vediamo ora nel dettaglio i 10 spoiler più importanti trafugati dagli hacker. Se non volete rischiare di rovinarvi la visione, ovviamente, non andate oltre! 

La prima anticipazione riguarda la collocazione temporale degli avvenimenti. La trama della pellicola sarebbe infatti ambientata nel 1981, ovviamente a Gotham City. Ciò significa che vedremo una versione meno tecnologica della famosa metropoli. La figura di Thomas Wayne, padre di Bruce, è poi molto approfondita. Egli è candidato sindaco di Gotham City, e promette di ripulire la città. La madre del protagonista Arthur Fleck , un tempo cameriera e governante di casa Wayne, trascorre mesi e mesi cercando di contattarlo, invano, a causa di una grave malattia.

Arthur, poi, dispone di un’assistente sociale, la quale si occupa di lui per via della sua instabilità mentale, mentre questo a sua volta accudisce amorevolmente la madre malata. Un’altra indiscrezione, peraltro già sul web da parecchio tempo, indica inoltre Fleck come figlio illegittimo proprio di Thomas Wayne, il che lo renderebbe fratellastro del futuro Batman. Ulteriori rumour parlano però anche di una serie di reshoot girati al fine di rimuovere questa incredibile rivelazione. Aggiungiamo inoltre un’alta probabilità di Rating R (vietato ai minori), oltre al fatto che pare che il protagonista appaia in costume solo negli ultimi 30 minuti di film, cosa peraltro molto probabile essendo una origin story.

joker cinematown.it

A livello generale, il personaggio è un aspirante stand-up comedian che non riesce a controllare l’abitudine di ridere nervosamente. A seguito della perdita del lavoro, la sua fragile psiche verrà intaccata in maniera irreversibile, per poi crollare. La provocazione e derisione di tre broker di Wall Street in treno lo porterà poi ad una violentissima reazione e a scatenare una rivolta sociale.

Per quanto riguarda invece la presenza Batman, non ci sono molti dettagli in merito. Sembra però che una versione della Batmobile anni ’60 sia stata vista sul set, perciò ci sono buone speranze di vedere già uno scontro tra i due acerrimi nemici. Il Joker riferimento di Todd Phillips, oltretutto, è quello di Cesar Romero, appunto degli anni ’60. Non si sa molto nemmeno della Sophie Dumont interpretata da Zazie Beetz (Deadpool 2), ma con ogni probabilità il Joker di Phoenix finirà per innamorarsi di lei. La morte dei coniugi Wayne verrà nuovamente rappresentata, ma in modalità differenti rispetto a tutte le precedenti, il che è senz’altro una notizia positiva, visto che la scena è una delle più inflazionate di sempre.

Secondo una fonte di Splash Report, inoltre, l’interpretazione di Joaquin Phoenix sarebbe davvero strabiliante, e non facciamo fatica a crederci. Il talentuoso attore ci ha infatti regalato performance incredibili lungo tutta la sua carriera, a partire dal crudele Commodo del Gladiatore, con cui rischiò di oscurare un mostro sacro come Russell Crowe. La fonte comunque aggiunge che con ogni probabilità Phoenix riceverà almeno una candidatura all’Oscar per il suo Joker. Commenti estremamente positivi anche per Robert De Niro, finalmente tornato a prestazioni di spessore dopo un periodo non proprio brillante, a quanto pare.

Il finale del film mostrerà dunque Arthur completamente sprofondato nella pazzia e rinchiuso ad Arkham, dopo aver ucciso un personaggio chiave, che però (fortunatamente) non è stato rivelato.

Joker di Todd Phillips con Joaquin Phoenix uscirà al cinema il 3 ottobre 2019.

Leggi Anche: C’era una volta a Hollywood, la nostra recensione