Spider-Man 4: Sam Raimi ci ripensa “continuamente”

spider-man 4 cinematown.it

Il regista dell’amatissima trilogia di Spider-Man, Sam Raimi, ha dichiarato di avere grossi rimpianti in merito al quarto capitolo, Spider-Man 4, annullato dalla Sony.


Lo Spider-Man di Sam Raimi del 2002, con Tobey Maguire nel ruolo di Peter Parker e Kirsten Dunst nel ruolo dell’amata Mary Jane Watson, è largamente considerato come uno dei padri dei moderni cinecomics hollywoodiani, ed è tutt’ora uno di quelli che ha più proseliti in assoluto. Dopo la fine della trilogia di Raimi nel 2007 con Spider-Man 3, e l’annullamento di Spider-Man 4, la Disney, i Marvel Studios e la Sony hanno rilanciato con successo il personaggio dell’Uomo Ragno, condividendone i diritti per la distribuzione. Con l’ultima produzione, Spiderman: Far From Home, ed i pazzeschi risultati al box office, si può dire dunque senza dubbio che il progetto è tra i più profittevoli di sempre.

Ma che ne è dell’uomo che aveva dato inizio a tutto? Rumour e storyboard trafugati di un potenziale Spider-Man 4 diretto nuovamente da Raimi, una volta in pre-produzione, hanno recentemente solleticato la fantasia del pubblico. Nessuno è però interessato a Spider-Man 4 più del suo stesso regista, Sam Raimi.

Ci penso continuamente. Il difficile è non farlo, perchè ogni estate viene rilasciato un nuovo film di Spider-Man! Quindi nel momento in cui ne hai uno che non ha mai visto la luce, non puoi far altro che pensare a come sarebbe potuto essere. Comunque cerco di guardare a cosa sarà, piuttosto che restare ancorato al passato.

Raimi annovera Godzilla, King Kong e Them – Loro sono là fuori tra i suoi film preferiti durante l’infanzia, e ammette che essi hanno avuto una forte influenza sulla sua trilogia di Spider-Man.

Sono stato estremamente influenzato da quei film, ma ho anche amato gli horror della Hammer. Ad ogni modo sono stato più che altro influenzato dai fumetti di Stan Lee e da grandi artisti come John Romita e Jack Kirby, e dalla loro arte visiva. Ho cercato di far rivivere quel tipo di immaginario nei miei film di Spider-Man.

Lo storyboard artist di Raimi, Jeffrey Henderson, ha recentemente pubblicato alcuni disegni tratti dal progetto abbandonato, coadiuvati da alcuni interessanti commenti.

Il film sarebbe stato pazzesco. Stavamo lavorando su qualcosa di folle, perchè tutti pensavano che Spider-Man 3 fosse stata un’occasione persa. Così volevamo aiutare Sam a portare Spider-Man 4 su un altro livello, e finire la serie in crescendo.

Leggi Anche: Stephen King definisce Trump “terrificante”