Ad una conferenza stampa tenutasi a San Sebastian, in Spagna, per segnalare l’inizio della produzione del suo ultimo progetto, Woody Allen ha annunciato che non ha intenzione di ritirarsi dalle scene nel futuro a venire. Il progetto, precedentemente sotto il titolo Wasp 2019, ora si intitola Rivkin’s Festival, e vede come protagonisti gli attori Elena Anaya e Sergi Lopez insieme a Gina Gershon, Wallace Shawn, Christoph Waltz e Louis Garrel. Il ritorno di Allen è controverso a causa dei presunti abusi sessuali mossigli contro dalla sua figlia adottiva, Dylan Farrow.

Non ho mai pensato di ritirarmi. Da quando ho iniziato, ho sempre cercato di focalizzarmi sul mio lavoro, non importa cosa succede nella mia famiglia o in politica. Non penso ai movimenti sociali, ad esempio. Il mio cinema riguarda le relazioni umane, le persone. E cerco di metterci dell’humour. Se dovessi morire, probabilmente succederebbe sul set di un film, il che potrebbe facilmente accadere.

Pare che il progetto in arrivo sia una comedy romantica che segue le vicende di una coppia americana (Waltz e Gershon) che partecipano al Festival del Film di San Sebastian. Mentre sono lì, i due vengono avvolti dalla magia del festival: lei diventa l’amante di un regista francese e lui si innamora di una donna del posto.

Il Festival del Film di San Sebastian è uno dei più lunghi festival del cinema internazionali del mondo, fondato nel 1952 (quest’anno il festival celebra la 67esima edizione). Allen è stato una presenza regolare al festival durante gli anni e ha ricevuto l’onore più grande del festival, il Premio Donostia nel 2004. Quell’anno, il regista ha aperto il festival con la premiere mondiale di Melinda and Melinda, e in seguito è stato trasposto il suo film vincitore dell’Oscar Vicky Cristina Barcelona.
Nonostante la sua caduta nel mondo di Hollywood, Allen ha ancora tanti amici e supporter.

È uno script bellissimi; un sogno che si realizza. Questi sono tempi assurdi; uno deve analizzare la situazione e decidere come sentirsi a riguardo; sono contento di essere parte di questo team.

Ha detto Gershon.

Rivkin’s Festival è appoggiato dal collaboratore frequente di Allen, Mediapro, che supporterà anche le vendite internazionali insieme a FilmNation.
Con l’inizio della produzione del film, Allen sta pianificando di rilasciare da sé il suo precedente film, A Rainy Day in New York, nei cinema americani. Il film è stato inizialmente prodotto da Amazon Studios e poi accantonato a causa delle dichiarazioni di Farrow. La decisione di Amazon portato Allen a presentare una causa per 68 milioni contro lo studio. La comedy vede tra le star Elle Fanning, Selena Gomez, Timothée Chalamet e Jude Law.

Leggi Anche – Kevin Spacey: la causa contro l’attore potrebbe essere chiusa